Bali, Indonesia: cosa vedere? Diario di viaggio, seconda parte

Vi racconto il mio viaggio a Bali cosa vedere e cosa fare a Bali in 7 giorni. 

IMG_1457

Il viaggio per arrivare a Bali Indonesia: è stato molto lungo. Quasi 20 ore di volo, un fuso orario di sei ore e un clima equatoriale, insomma un altro mondo rispetto all’Italia!

Bali cosa vedere in 7 giorni

Bali cosa vedere in 7 giorni? Bali in 7 giorni si può, anche se per godersela davvero tutta, consiglio un mese. Ma chi ha un mese di vacanza?

Bali Indonesia, le strade:

Le strade sono strette e ce n’è solo una principale, costantemente intasata di motorini (tantissimi) su cui si trasporta di tutto e tutti: senza casco, in cinque, uno sopra l’altro. Poi ci sono le auto: incolonnate, dietro a mille motorini. Tempi di percorrenza lunghissimi e parecchio smog, soprattutto a seminyak.

Per chi non vuole prendere i taxi (che non sempre sono onesti) c’è anche un servizio di moto taxi che si chiama Gojack.

Bali cosa vedere in 7 giorni: luoghi d’interesse e spiagge

Giorno 1 – Seminyak:

E’ una delle zone più commerciali e mondane dell’isola. I negozi di abbigliamento e arredamento si alternano a locali e ristoranti: ognuno con un suo stile e curato nei minimi dettagli. Cosa che invece non si può dire delle strade. Un caos pazzesco e l’unico modo per non rimanere in coda delle ore è affittare un motorino.

IMG_0072

fullsizeoutput_de0a

IMG_0124

IMG_0314

Giorno 2 – Canggu:

Vicina a Seminyak è però più “cool”: si sta popolando di ristorantini e negozietti, il mare è più bello (e pulito) di Seminyak, e tutti i surfisti vengono qui. C’è anche uno skate park molto grande. Insomma c’è un bel giro di gente, di spiagge e di movida notturna.

IMG_0050

IMG_0055

fullsizeoutput_dda8

IMG_0638

Giorno 3 – Uluwatu

Un altro posto dove andare per godere di un bel mare e di belle spiagge.

Giorno 4 – Templi:

IMG_0678

IMG_0688

Ce ne sono veramente tantissimi. Noi abbiamo scelto di vedere quello di tanah lot. E’ un tempio molto suggestivo, perché sorge su una roccia in mezzo al mare. Intorno al tempio, nascosti negli scogli ci sono dei serpenti. Io adoro i serpenti.

La leggenda dice che questi serpenti siano i guardiani del tempio.

Mi sono fatta bagnare con l’acqua santa del tempio: pare sia dolce, nonostante sia in mezzo all’oceano, cioè all’acqua salata.

IMG_0734

Le cose più belle e vere  capitano durante i tragitti.

Lungo la strada per Ubud ci siamo fermati in una piantagione di tabacco per fare una degustazione di the e caffè. Chi mi segue su Instagram avrà letto del caffè Luwak e in che cosa consiste.

IMG_0799

IMG_0809

Poi mentre eravamo per strada, abbiamo visto un ammasso di gente che sbraitava, così ci siamo fermati per vedere cosa stava succedendo. Era la cock fight: polli armati e fatti combattere.

Il tutto per il divertimento degli spettatori che scommettevano su quale pollo sarebbe sopravvissuto. Come dire. Noi abbiamo il calcio loro hanno la cockfight 🙂

IMG_0868

IMG_0867

Le cose più interessanti non sono turistiche ma le trovi per strada, per caso.

Giorno 5 -Ubud.

IMG_0923

IMG_0904

IMG_1067

IMG_1497

Da non perdere. Abbiamo dormito nella giungla al Nadini Resort (si mangia anche benissimo!) e il giorno dopo siamo andati a fare un giro al mercatino di ubud. Se volete fare acquisti contrattate duramente i prezzi. Porterete a casa le cose a meno della metà.

Giorno 6 – Il giro delle cascate.

IMG_0557

Ho fatto un tour di una giornata con Balicili.

Siamo stati al Twin Lake, alle Banyumala Waterfall, e alle Munduk Waterfall.

IMG_0582

Il Twin lake è dove ho fatto la foto nell’altalena sospesa. Un panorama incredibile.

IMG_0412

Le Banymala Waterfall sono cascate a nord dell’isola e per raggiungerle, dopo aver parcheggiato l’auto, abbiamo attraversato a piedi un villaggio, ci siamo arrampicati su un sentiero e finalmente siamo arrivati alla cascata. Come dire: le cose più belle non sono facili da raggiungere!

IMG_0616

IMG_0458

(La foto del mio lato B non è esteticamente perfetta, ma sticazzi)

Le seconde cascate sono più turistiche, occorre camminare sempre mezz’oretta ma il sentiero è molto più facile. Si può fare anche trekking.

fullsizeoutput_ddb4

Giorno 7: cosa comprare a Bali

Di tutto. Dall’abbigliamento, all’arredamento (per quello dovrete poi organizzarvi con un container per il trasporto). Partite con la valigia vuota, e con pochi vestiti addosso.

IMG_0181

Mi avete chiesto in tanti se Bali è adatta a dei bambini. I bambini nascono e crescono anche qui, quindi partiamo dal presupposto che i bambini possano andare ovunque.

Bali per i bambini è un po’ scomoda dal punto di vista dei trasporti. Tutti girano in scooter, e anche i bambini vengono caricati sullo scooter. Inoltre c’è il rischio di dengue (la puntura della zanzara).

Io non avevo fatto nessun vaccino, ma se viene la febbre è importante recarsi subito all’ospedale (con una buona assicurazione medica).

 

Per tutto il resto buona vacanza!

La prima parte del mio viaggio a Bali, Indonesia. 

 

2018-09-26T23:33:32+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.