Bali, Indonesia: quando andare? Cosa vedere? Diario di viaggio

Viaggio a Bali, Indonesia: 6 cose che mi hanno subito colpito.

La sensazione che ho ogni volta che scendo da un aereo, quando viaggio in inverno verso una meta esotica, è sempre la stessa. Sembra che mi abbiano acceso il phone in faccia. Ed così che mi accoglie Bali, Indonesia, nella sua stagione peggiore, quella delle pioggie.

img_0312

1 – Il clima a Bali:

Gennaio è la stagione delle piogge, ma in realtà non è così male visto che quella mezz’ora in cui piove, ti rinfreschi un po’. Per il resto del tempo, sudi.

2 – Spostarsi a Bali:

La seconda sensazione che ho avuto appena uscita dall’aeroporto è stato il caos, per strada. Le strade sono veramente brutte, sporche, spazzatura buttata così a caso e la guida è a destra e libera. Nel senso che ognuno fa quello che vuole.
Generalmente tutti si muovono in scooter.
Ho visto una famiglia di cinque persone su un solo scooter dove la mamma portava una valigia in testa. In testa.

Voi affittate uno scooter se sapete guidarlo bene, altrimenti spostatevi con il taxi o cercate un autista per la vacanza. I prezzi di personale, guide, nannies sono molto bassi rispetto all’Italia (trattate sempre) quindi è un consiglio che do a chi non si sente confident con lo scooter.
Quando prendete un taxi per una destinazione vicina chiedete sempre “meter” cioè la tariffa al metro. Se dovete coprire lunghe distanze contrattate il prezzo prima. E fate attenzione, cercheranno sempre di fregarvi.

img_0639

3- I tramonti di Bali:

Battono tutti quelli visti fin’ora. A mani basse.

img_0021

 

4 -Dove mangiare a Bali e prezzi:

Il cibo: i ristoranti sono abbastanza economici e bellissimi.

Il paradosso di Bali è che passi da una strada con fogne a cielo aperto ad un ristorante perfetto, curato nei minimi dettagli.

Alcuni ristoranti che vi consiglio nella zona di Seminyak e Canggu sono: La laguna, Sardina, Head Potato, Metis, La Baracca. A me hanno fatto da ciceroni un’amica che vive e lavora a Bali e una coppia che passa ogni inverno qui.

I balinesi, sono gentilissimi. Per loro è importante pregare e vivere bene. Niente stress. Persone che lavorano qui, con gli indonesiani, dicono che per loro non è importante il lavoro e non capiscono proprio perché la gente si debba stressare: se li metti sotto pressione, piuttosto si licenziano. E’ un concetto di vita molto lontano dal nostro. Se loro non capiscono una cosa, non si sforzano nemmeno di comprenderla. E’ così, stop. Hanno conservato una corazza alla vita, al progresso e alla competizione, che li fa vivere rilassati e senza stress. Per alcuni aspetti è un bene. Per altri boh.

5 – Cosa comprare a Bali:

img_0179

Tutte le persone che comprano accessori e vestiti a Ibiza, pensando sia Ibiza Style, molto probabilmente stanno acquistando qualcosa che è stato prodotto è importato da Bali.
Qui la manodopera costa pochissimo (su questo argomento bisognerebbe aprire un capitolo a parte) perciò mobili, tappeti, accessori e vestiti vengono prodotti e importati da qui. Io sono partita con la valigia mezza vuota e rischio di tornare con un container.

6 -Il fuso orario:

Il fuso orario di Bali è di 6 ore avanti rispetto all’Italia. Qualcuno mi aveva detto che quando si viaggia verso oriente è più difficile adattarsi al jet lag. E’ vero. Io mi addormento ovunque, mi sono addormentata persino su un taxi.

Il prezzo della vacanza

Quello che incide più sul viaggio è il biglietto aereo. Gli hotel hanno il costo di hotel italiano medio. Se si soggiorna per lunghi periodi è più conveniente affittare una villa. Il turismo è internazionale, lo standard è il surfista australiano. Tanti giovani. Quindi insomma, c’è bella gente.

Il cambio:

Cambiate nei posti ufficiali. Nei baracchini in mezzo alla strada vi fregano.

2018-09-26T23:33:33+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.