Cambiare il modo in cui parliamo a noi stesse per cambiare le sensazioni

Ognuno di noi è portato a parlare con se stesso e a fare dei pensieri diciamo  “automatici”.

Questi pensieri possono influenzare le nostre reazioni emotive, fisiologiche e comportamentali rispetto a una determinata situazione.

I pensieri che formuliamo nella vita di tutti i giorni possono essere sia positivi (es. l’esame andrà bene) che negativi (è inutile che studi, tanto non ce la farai mai”).

Sappiate che sono proprio quei pensieri automatici negativi che generano emozioni e stati d’animo come paura, ansia e depressione che ci paralizzano e sabotano le nostre azioni.

Avere pensieri negativi di certo non aiuta ad affrontare la quotidianità in modo sereno e propositivo, anzi. La tendenza a commentare la nostra vita costantemente in modo negativo nel tempo può causare una serie di disturbi, quali: forte ansia, depressione, tristezza, rabbia e persino sintomi psicosomatici.

Come fare quindi, a cambiare il mondo in cui parliamo a noi stessi?

In terapia cognitivo comportamentale una tecnica molto efficace è quella di formulare e preparare dei pensieri rassicuranti, ma veritieri e positivi, per sostituire quelli negativi che ci assalgono quando dobbiamo affrontare un problema o siamo semplicemente stressati. Per fare un esempio, prova a sostituire “Non ce la faccio più!” con “Questa situazione è spiacevole, ma sono capace di gestirla se faccio respiri lenti e profondi”.

Ricordare di usare queste affermazioni positive non è sempre facile quando si è presi dalle emozioni, come fare quindi? I terapisti suggeriscono di scrivere varie affermazioni per le diverse situazioni che provocano ansia, per quegli stimoli che portano magari a fare qualcosa di sbagliato o per qualsiasi altra cosa che si vuole cambiare. Il consiglio è di scrivere affermazioni brevi, facili da memorizzare e colpiscano quello specifico pensiero negativo. Ad esempio, se la preoccupazione è di fare incidente al volante, può essere utile ripetersi: “Se sarò attento non mi accadrà nulla di grave”.

2019-12-13T11:05:39+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.