Litigare in modo civile davanti ai figli, a volte è meglio che fingere

 

Se i genitori riescono a esprimere le loro emozioni, i loro punto di vista e durante una litigata o una discussione poi riescono a giungere a un compromesso o a un accordo, e i figli assistono a queste discussioni, non è negativo per loro. Apprenderanno la capacità di problem solving  nel superare i disaccordi.

litigi-genitori-davanti-bambini

La famiglia perfetta stile Mulino Bianco non esiste.

Succede a tutte le coppie di litigare, persino a quelle più affiatate. Ma è giusto o sbagliato discutere davanti ai figli? Secondo la maggior parte degli psicologi e psicoterapeuti familiari sarebbe meglio evitare di litigare davanti ai bambini, anche quando sono molto piccoli, ma se capita non è il caso di disperarsi.

Piuttosto è importante imparare a litigare.

Intanto iniziamo a distinguere una litigata da una discussione. Nella seconda ci si può anche scaldare ma poi si giunge ad un accordo. Insomma anche dalle discussioni (costruttive) i bambini possono imparare che si può essere in disaccordo ma poi, attraverso il dialogo, esprimendo le proprie emozioni e punti di vista, si può giungere a una soluzione.

Discutere in modo costruttivo è meglio che fingere che vada tutto bene.

l’ostilità non verbale turba un bambino tanto quanto una litigata ad alta voce.

La scelta di fare finta di nulla, in ogni caso, non è mai sana. Pensare che i figli non si accorgano di nulla – quando c’è tensione, rabbia, frustrazione, voglia di mandare a quel paese l’altro –  è profondamente sbagliato. Anche se sono piccoli i bambini avvertono le tensioni e sanno cogliere le nostre emozioni, nonostante i tentativi di dissimulazione. Pensate che i bambini ci ascoltano anche mentre dormono. 

A confermarlo anche un recente studio della Washington State University, secondo il quale fingere che non stia accadendo nulla confonde i più piccoli. È come se in questo modo gli adulti inviassero due messaggi contrastanti.

La soluzione, quindi, quando proprio non si riesce a controllare la rabbia e si finisce per alzare i toni, è mostrare ai bambini come avviene un conflitto salutare. In questo sono molto importanti gli stili comunicativi della coppia e la capacità di litigare in modo costruttivo o distruttivo.

Come litigare in modo costruttivo:

A volte penso che ci vorrebbe un corso, per imparare a discutere!

Diciamo che ci sono 3 punti fondamentali, che dovrebbero essere osservati a doppio senso.

  • è importante sapere ascoltare il punto di vista dell’altro.
  • esprimere e lasciare esprimere all’altro le proprie emozioni
  • Anziché rinfacciare cercare di trovare un accordo
  • non pensare che dando ragione all’altro si “perda”: nella coppia o si vince o si perde insieme

 

Ricordatevi che “la risoluzione dei conflitti è una medicina fantastica”

2019-03-04T12:59:33+00:00

3 Comments

  1. Paolo 05/03/2019 at 15:35 - Reply

    D’accordo, ma… Litigare è una cosa, discutere un’altra. Non è possibile litigare in modo civile, discutere sì.

    • Elena 05/03/2019 at 18:04 - Reply

      dipende…

  2. veronica alberti 12/03/2019 at 10:11 - Reply

    credo che la finzione sia peggio di una litigata… i bambini si accorgono che è una finzione e lì è il vero danno …una litigata sana finisce lì

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.