I figli tolgono anni di vita alle madri

La nascita di un figlio, si sa, ti stravolge la vita, ma a quanto pare non solo: secondo una ricerca condotta su 2mila donne americane in età riproduttiva e pubblicata sulla rivista Human Reproduction, mettere al mondo un bambino accelera l’invecchiamento cellulare.

Che i figli invecchiassero io l’avevo vagamente intuito. Le mie amiche senza figli hanno tutte uno sguardo più rilassato, più fresco. Sono anche vestite e pettinate meglio di me! Comunque per confermarlo ovviamente ci voleva una ricerca, che ha dimostrato che anche a livello di DNA le madri subiscono dei cambiamenti. Se poi ci mettiamo anche le ore di sonno perse…

Lo studio, coordinato dall’epidemiologa Anna Pollack della George Mason University, ha preso in esame i telomeri, picole porzioni di DNA che si trovano alla fine di ogni cromosoma e che determinano la durata della vita di ciascuna cellula. In altre parole, più sono lunghi e più ci si può considerare in salute. I telomeri corti, infatti, sono associati a condizioni come declino cognitivo, malattie cardiache e tumori.

Analizzando i dati è emerso come le donne che avevano partorito avessero i telomeri più corti del 4,2% rispetto a quelle che non avevano mai dato alla luce un figlio. Questa percentuale, secondo gli esperti, si traduce in ben 11 anni di invecchiamento cellulare.  Un invecchiamento simile provocato dal fumo (-4 anni) e dall’obesità (-8 anni).

Gli scienziati hanno scoperto anche che la lunghezza dei telomeri varia in base al numero dei figli avuti. Chi ha messo al mondo cinque figli o più avrebbe telomeri più corti rispetto alle donne che non hanno avuto figli e relativamente più corti rispetto a quelle che hanno avuti uno, due, tre o quattro figli.

La ricerca, che non vuole essere un invito a non avere bambini, è sicuramente interessante, ma qualcosa forse l’avevamo sospettato… o no?

2019-01-31T10:35:41+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.