Cosa fare a Copenaghen con i bambini

Copenaghen, con le sue case colorate, i grandi spazi verdi e i suoi romantici canali, è una città meravigliosa, che sa incantare grandi e piccini.

Non a caso è stata definita come la “città più felice del mondo”!

Noi ci siamo arrivati in auto da Billund, dopo essere stati a Legoland. Abbiamo trovato un clima freddissimo e pioggia, siamo stati abbastanza sfortunati perché appena siamo ripartiti la temperatura è salita di 10 gradi.

Io avevo prenotato una casa su airbnb: l’ho scelta il più Higgie possibile, volevo qualcosa che rispecchiasse lo stile nordico. E così è stato!

Copenaghen si gira benissimo a piedi o meglio ancora affittando una bicicletta: ci sono anche quelle che portano i bambini! Noi non ci siamo azzardati. Era veramente troppo freddo!

Abbiamo girato in auto e siamo andati a vedere la Sirenetta 

Poi siamo tornati verso il centro storico della città e abbiamo passeggiato  per il Nyhavn, la zona portuale con il suo iconico canale costeggiato da antiche casette colorate.

Qui la foto era d’obbligo!

Il Nyhavn è uno dei luoghi più visitati della città, anche perché qui visse Andersen (nella casa al numero 20, al numero 67 per 20 anni e al numero 18 per 2 anni fino alla sua morte)!

Al termine del viale i può provare il Canal Tour, una gita per i canali della città su speciali battelli. È un’esperienza molto divertente da fare con i più piccoli, perché quando si passa sotto i ponti bisogna abbassare la testa.

Per chi viaggia con i bambini il grande parco divertimenti Tivoli è una tappa obbligata. Quando ci siamo stati noi era decorato per Halloween.

Il parco è tra i più antichi d’Europa, l’assetto originario, infatti, è rimasto invariato dal 1843. Il parco offre giochi e attrazioni adatti sia agli adulti che ai bambini. Da non perdere le montagne russe, le più antiche del mondo costruite in legno (nel 1914), la parate della Tivoli Boys Guard e il Glass Hall Theatre.

Ogni sera, inoltre, ci sono spettacoli con i burattini, musical o concerti live.

Se vi avanza un po’ di tempo fate un salto all’Experimentarium, un museo della scienza con 300 postazioni interattive, dove i bambini fanno esperimenti e giocano usando tutti e cinque i sensi.

Dove mangiare a Copenaghen:

Noi ci siamo affidati allo street food di Copenaghen: niente paura per il freddo: sono mercati coperte dove potrete gustare tutti i piatti tipici del nord.

VI consiglio la nuova zona industriale Refshaleøen: il nuovo mercato con cibo da strada. Si tratta di un’area urbana dedicata alle start-up, all’innovazione e alla creatività in pieno stile nordico. Ci sono truck con cibo, botteghe creative, esperienze culturali e progetti innovativi.

Tutti gli stand seguono i principi di sostenibilità “Reduce and Reuse” (riduci e ricicla): riducono lo spreco alimentare, usano materiali compostabili, ingredienti biologici e locali quando possibile, e si pratica la raccolta differenziata.

Tra i piatti tipici danesi da assaggiare ci sono gli smorrebrod, fette di pane di segale farcite con burro salato e pesce o verdure o uova sode o carne e le rode polser, sono una sorta di hot dog ed è lo street food più amato dai danesi.

Tra i dolci da provare ci sono gli æbleskiver, delle frittelle di forma sferica a base di mele.

2018-11-28T19:52:56+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.