E’ più difficile trovare una brava tata o un bravo marito?

“Faccio tutto da sola” è la frase che più spesso sento pronunciare dalle mamme.
Famiglia, casa, bambini, lavoro, marito (marito??? eh sì, c’è chi tra le cose da pensare mette anche il marito.)

Ci credo che molte donne poi, a un certo punto, esaurite, mollano il lavoro. Fare tutto da sola è snervante e spesso, impossibile.

Io non mi stancherò mai di ripetere che i figli si fanno in due, la casa si vive in due, il marito è grande e vaccinato e quindi certi compiti si possono dividere.

Purtroppo però, anche se in casa si collabora, non sempre gli orari di lavoro coincidono con quelli scolastici.

Così, succede che la famiglia si trovi scoperta.

E in questo caso cosa si fa?
Si chiede aiuto.

Noi viviamo all’estero, non abbiamo né nonni né altri parenti vicino. Il papà dei miei figli ha un locale e lavora di notte. Io organizzo eventi. I nostri lavori non sempre sono compatibili con la scuola. 🙂

la-tata
A volte ci aiutiamo tra amici, ma in questi anni, se non avessi avuto una tata fidata, non so se sarei riuscita a lavorare, facendo anche trasferte all’estero.

Per me è stata fondamentale, per crescere nel mio lavoro, ma anche per la mia salute mentale 🙂

Cosa fa una Tata?

La tata è una persona fidata a cui affidare i propri bambini, senza doversi preoccupare (quasi) di nulla.

Per sottolineare l’importanza del ruolo che la tata ricopre, Paramount Channel, il canale 27 del digitale terrestre ha deciso di dedicare, per la prima volta, una giornata intera proprio a lei: La festa della Tata!

Il 17 giugno ci sarà con una mini-maratona di appuntamenti, a partire dalle 15.10 con “Un ciclone in casa” e “Matrimonio a 4 mani”, due commedie che saranno intervallate da quattro episodi della serie che vede protagonista la mitica Francesca Cacace!

nan0429h

E in occasione della festa della Tata, FattoreMamma e Paramount Channel, hanno realizzato un sondaggio online, rivolto alle mamme di tutta Italia.

Come vivono i genitori il ruolo della tata?

Alla survey hanno risposto oltre 7.500 mamme, la maggior parte delle quali lavora (80%), ha 45 anni o meno (97%) e che nel che nel 66% dei casi ha un solo figlio di massimo 3 anni (89% del totale).

Le famiglie italiane vorrebbero un aiuto concreto da parte dello Stato: il 99,3% delle mamme intervistate, sostiene che sia necessaria una collaborazione dello Stato attraverso un maggior sostegno alla genitorialità che si traduce in modalità di lavoro più flessibili per i genitori (84%), rette più economiche per nidi e asili (74%) e sgravi fiscali per le famiglie con figli (41%).

Dei genitori intervistati solo una piccola percentuale ha una tata che li aiuta. Molti si sentono in colpa. E leggere questo mi dispiace.

Per noi, la nostra Tata fa parte della famiglia, e per me lasciare i bambini a lei, quando devo uscire, fa parte della nostra routine. Purtroppo l’ideale della mamma che arriva ovunque crea più danni (sensi di colpa) che benefici .

E più che sensi di colpa, le mamme, secondo me, hanno bisogno di parità, e di una persona fidata che le aiuti.

2018-09-26T23:33:17+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.