Yoga aereo, l’Antigravity yoga

Lo yoga aereo o più precisamente Antigravity yoga si differenzia da tutti gli altri tipi di yoga dal momento che non si utilizza il classico tappetino. Questa disciplina, infatti, si pratica su un’amaca.

Aerial yoga exercise

Diseñado por Freepik

Antigravity yoga: benefici

Io l’ho provato e mi è piaciuto molto. Devo dire che per me è stato molto challenging: lasciarsi andare alle posizione sospese a testa in giù non è subito facile. Devi fidarti, oltre che delle amache, anche di te stessa, del tuo corpo e delle tue capacità.

Alla fine della lezione mi sentivo molto leggera e piena di energia. Stare a testa in giù non è semplice. Anzi inizialmente è abbastanza fastidioso. Anche lasciare andare le tensioni non è immediato. Insomma ci vuole pratica in tutto!

Come nasce Antigravity yoga:

L’Antigravity yoga è un metodo ideato dal ginnasta e ballerino Christopher Harrison negli anni Novanta e fonde i movimenti della danza a quelli del Pilates, della ginnastica artistica e dello yoga. Come anticipato, si pratica sospesi da terra grazie a una specifica amaca di cotone jersey elasticizzato che sfida letteralmente la forza di gravità.

Come funziona l’anti gravity Yoga

Queste speciali amache permettono di muoversi liberamente e in tutta sicurezza anche nelle posizioni invertite (quelle a testa in giù). Vengono ancorate al soffitto e la distanza da terra viene regolata in base al peso e all’altezza di ciascuno. Restando sospesi si può sperimentare una sensazione molto simile al volo.

I benefici dell’Antigravity yoga sono notevoli:

  • Consente un allungamento profondo della colonna vertebrale;
  • Aiuta a sviluppare la forza della parte superiore del corpo;
  • Migliora l’equilibrio;
  • Apporta una maggiore quantità di ossigeno al cervello;
  • È efficace contro lo stress.

 

Antigravity yoga: controindicazioni

Questa disciplina è assolutamente sicura, tuttavia ci sono alcune controindicazioni. Andrebbe evitata in caso di: pressione alta, glaucoma, gravidanza, infortuni al collo, disturbi cardiaci, epilessia, problemi agli occhi. È bene ricordare che l’Antigravity yoga va praticato tassativamente a stomaco vuoto (per le continue inversioni) e mai in modo troppo intenso con il ciclo mestruale.

2018-09-26T23:33:19+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.