Scarpine primi passi e oltre: come scegliere le scarpine dei bambini

I piedi sono la nostra base e sono fondamentali per il benessere del nostro corpo. E’ quindi importante prendersene cura, fin dai primi passi.

 scarpine-bambini

Ho avuto la possibilità di partecipare ad un evento, organizzato da Chicco, con il dott. Testa, esperto in biomeccanica.

Su Facebook, vi avevo chiesto se avevate delle curiosità su quale scarpina scegliere per i vostri bambini. Ho tutte le risposte, e alcune informazioni in più, quindi iniziamo subito sfatando qualche mito!

I bambini verso i nove mesi cominciano a gattonare, finché non riescono a stare in piedi e a camminare da soli. E proprio in queste fasi, per il corretto sviluppo del piede e della camminata, è molto importante scegliere la scarpina giusta.

Meglio scalzi o con le scarpe?

In un mondo ideale i bambini dovrebbero camminare sempre scalzi, ma questo, per vari motivi, non sempre è possibile. Perciò quando i vostri bimbi non possono stare scalzi o con le antiscivolo, è molto importante scegliere una scarpa che rispetti il corretto movimento della camminata e che sia molto flessibile

scarpine-bambini

Dai 9 mesi ai primi passi:

Chicco ha ideato la linea di scarpine Chicco Imparo – con una suola brevettata a spessori differenziati, progettata per guidare il piedino ad apprendere il corretto movimento della camminata.

scarpine-chicco

Dopo i due anni:

Dopo i due anni la scarpina deve anche assicurare la stabilità del tallone evitando che il bambino assuma una postura scorretta.

La scarpina Chicco In Progress è stata progettata per guidare i movimenti sempre più evoluti del piedino e favorire i progressi motori del bambino: ha una suola a spessori differenziati e un rinforzo nella parte del tallone. Gli spessori, trasmettono al piede gli stimoli corretti e il rinforzo sul tallone evita scivolamenti laterali interni o esterni che possono portare a atteggiamenti posturali errati

Attività fisica:

Il piede ha una funzione fondamentale nello sviluppo motorio del bambino, presiede all’equilibrio e alla stabilità: da qui importanza dei primi passi e di una camminata corretta. Lo sviluppo motorio e quello cognitivo sono, poi, strettamente collegati: per questo è importante prestare attenzione anche all’educazione motoria dei nostri figli.

Giocare all’aria aperta, correre, lo sport: sono molto importanti per il corretto sviluppo motorio del bambino.

scarpine-chicco

Quando far vedere il piedino ad uno specialista?

“Il bambino cammina in modo strano, ha il piede piatto”! Attenzione fino ai quattro anni tendenzialmente non esistono piedi patologici, esistono piedi da tenere sotto controllo, ma senza intervenire. Dopo i quattro anni, a seconda del problema si cerca una soluzione. Chiaramente se avete dei dubbi la scelta migliore è parlarne con il vostro pediatra e scegliere o farvi consigliare uno specialista.

2018-09-26T23:33:22+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.