Il giorno del mio matrimonio a Ibiza era prevista pioggia. E non erano previsti piani B.

unnamed-5

Organizzare un matrimonio a Ibiza in spiaggia, senza piano B è da pazzi. Me lo dicevano tutti.

“E se piove?” mi domandavano.

“Non pioverà” rispondevo.

Questa sicurezza è durata fino ad una settimana prima del matrimonio.

Quando ho iniziato a monitorare le previsioni con la stessa ossessione con cui si controllano gli accessi di whatsapp dell’amato e qualsiasi stazione meteorologica prevedeva pioggia per lunedì 26 settembre ho iniziato a preoccuparmi. E a pentirmi di tanta spavalderia nei confronti di una delle poche cose che non si può controllare al mondo. Il tempo. Soprattutto quello volubile di Ibiza.

“E se piove?” chiedevo a tutti.

“Non pioverà” mi rispondevano, non molto convinti.

“Al massimo comprerò 100 ombrelli, uno per ogni invitato” pensavo. E non sono nemmeno riuscita a comprarli, perché sono stata colpita da un virus che mi ha stesa a letto per tre giorni, a vomitare, con la febbre.

Matrimonio a Ibiza sulla spiaggia

Il giorno delle nozze sono andata a prepararmi a casa di un’amica con le damigelle. Io avevo reclutato parrucchiere, truccatrice e fotografa. Loro avevano reclutato bottiglie di vino e champagne. Che abbiamo iniziato a bere subito.

unnamed-4

Alle 17 ha iniziato a piovere. A dirotto. Mentre il parrucchiere finiva di pettinarmi le damigelle mi passavano l’alcool, direttamente dalla bottiglia.

“Finché non smette di piovere non esco” dicevo, anche perché sarebbe  stato davvero impossibile sposarsi con quell’acquazzone. In realtà a Benirras, dove si sarebbe tenuta la cerimonia, non pioveva. Com’era possibile? Era possibile. A Ibiza è così, anche se sei a 10 minuti di distanza da un posto lì ci può essere il sole e dove sei tu la fine del mondo.

Appena ha smesso di piovere mi sono fiondata fuori di casa. Dimenticando il bouquet.

Alle 19 ero finalmente pronta per sposarmi. Con circa un’ora di ritardo e il bouquet arrivato grazie al parrucchiere. 

unnamed-1

Sono arrivata dal mare. Con un chitarrista hippy dell’isola e mio padre. E appena sono salita sulla barca, il cielo si è aperto ed è uscito il sole.

Il vento di Ibiza è stato clemente con me.

Il virus meno: tutte le mie amiche e le persone che sono state a stretto contatto con la sottoscritta hanno passato due giorni a letto, a vomitare.

unnamed-2

L’amore non è quello che i poeti del cazzo vogliono farvi credere.

L’amore ha i denti; i denti mordono; i morsi non guariscono mai.

Stephen King