L’altro giorno ero in casa sola con Leon. Stavamo facendo il bagno insieme. Lui non voleva che gli sciacquassi la testa, insaponata. Da lì è partita una protesta infinita. Non voleva asciugarsi, non voleva il pannolino, non voleva la crema, non voleva più me.

Schermata 2016-08-12 alle 21.46.29

Ho pensato che i terrible two fossero arrivati. Puntuali e precisi, pronti a ricordarmi che quel bel musetto furbo stesse crescendo e avesse bisogno di affermare la sua personalità e il suo essere indipendente. Per quanto può essere indipendente un bambino di due anni.

Ho pensato che i terrible two siano una fase di crescita indefinita, come tutte le altre fasi di crescita dei bambini piccoli, dove questi esseri fanno un po’ come gli pare e noi genitori non sappiamo cosa fare.

Ché le fasi di crescita servono solo ai genitori, per rassicurarli che non è tutta colpa loro se i propri figli ogni tanto sembrano degli indemoniati. E’ una fase. Che passerà, prima o poi.

Così hanno inventato le coliche, i dentini e i terrible two. Questi ultimi possono durare un periodo imprecisato, che può arrivare sino all’adolescenza. (Sull’adolescenza ci hanno persino fatto studi scientifici).

Ogni fase è accompagnata da momenti di idillio figlio-genitoriale ad altri di disperazione collettiva.

Perché per ogni passo avanti ce n’è mezzo indietro. Per ogni conquista c’è una regressione. Come dire: “ok sto crescendo, ma ho sempre bisogno di te.” Mamma, Papà, Nonna, Nonno, Zio, tutti quanti. Vi tengo in ostaggio quando voglio.

E forse queste fasi che scandiscono la crescita dei nostri figli sono anche quelle che ci aiutano a farli crescere, a sperare che passino, ad aiutarli a diventare grandi. A dargli quella spinta (spintone) per uscire dalle diverse fasi, sperando di tirare un sospiro di sollievo.

Tutto ciò finché i nostri figli non si faranno una vita. 

E allora queste fasi di crescita le rimpiangeremo tutte, ricordandole come i periodi migliori. 

Schermata 2016-08-12 alle 21.49.13

 

Elena wears:  Zara dress

Leon wears: Jacket – Chicco, pants – Chicco, shirt – Prenatal, shoes -Chicco

Thiago  wears: sweaters- Z generation, pants – Chicco, shoes  – Converse