Trasferirsi a Ibiza non è per tutti.

Ogni anno sempre più persone, decidono di lasciare la città, il proprio lavoro e lo smog per trasferirsi a Ibiza.

IMG_0497

Molte persone vengono a Ibiza pensando di trovare l’America, o meglio ancora, il paese dei balocchi.

Non sto a farvi la ramanzina su quanto ogni cosa nella vita preveda sacrificio, impegno e fatica, perché quello dovrebbero avervelo detto più volte i vostri genitori e quindi presumo che lo sappiate.

Voglio dire che un trasferimento a Ibiza è complicato. Noi abbiamo fatto perlustrazioni per due anni prima di traslocare e aprire un’attività.

Trasferirsi a Ibiza. Non è per tutti.

Mi rendo conto che leggendo i miei post, Ibiza, possa sembrare il paese delle meraviglie e per alcuni aspetti lo è, ma la mia prospettiva è sicuramente privilegiata. Insomma, il mio lavoro, per adesso, è scrivere il blog e partecipare all’organizzazione di qualche evento. Quindi grosse preoccupazioni non ne ho.

Mentre aprire un’attività a Ibiza non sempre è facile. E sono da mettere in conto qualche notte insonne per pensieri e preoccupazioni e non solo.

trasferirsi a Ibiza.

Qui ad Ibiza, su dieci attività, aperte a maggio, cinque non arrivano a settembre. Le altre cinque ci arrivano, ma solo una riapre l’anno successivo.

Sembra un mercato facile ma non lo è.

Molti vengono a lavorare a Ibiza pensando di fare la bella vita, poi si rendono conto che devono farsi il culo e che cavolo ma un posto dove si lavora poco e si guadagna tanto non esiste? No.

Inoltre se non avete un permesso per l’attività che state svolgendo, non solo vi faranno la multa, ma vi faranno anche chiudere. Il giorno stesso. E potrebbero anche fare in modo che voi, altre attività sull’isola, non ne possiate più svolgere per diversi anni.

Non si scherza qua.

Lavorare a Ibiza significa avere a che fare con persone di tutto il mondo e di tutti i tipi. Quindi è molto probabile incontrare, oltre a persone meravigliose, individui che cercheranno di tirarvi qualche bidone.

Ibiza o la ami o scappi. Non ci sono mezze misure.

Vi ho spaventato?

Se sì allora un trasferimento a Ibiza non fa per voi. Per cambiare vita e costruirsene una nuova ci vuole molta, moltissima motivazione.

 

2018-09-26T23:33:41+00:00

2 Comments

  1. simona ghidoni 08/09/2016 at 10:52 - Reply

    buongiorno!! vi scrivo dalla provincia di varese … magari qui si riuscisse a lavorare !!
    Abbiamo pensato 1000 volte di andare via ma per mancanza di fondi abbiamo sempre rimandato e rimandato… intanto qui non si lavora , le spese sono insostenibili, i bambini hanno privazioni che un bimbo non dovrebbe avere… Noi italiani siamo una “brutta” gente, abbiamo fatto terra bruciata ovunque, gabole, debiti e casini… e ora chi si sposta da qui per cercare vita (e non una vita da mantenuti) si trova a dover combattere con tutto … e purtroppo anche con connazionali che ti buttano tanta cacca addosso invece di darti una mano … noi viviamo sul lago maggiore e anche noi viviamo di turismo per lo piu`solo che qui si lavora 3 mesi l’anno perchè le condizioni climatiche non sono nemmeno paragonabili alle vostre … e gli altri 9 ? si campa di lavori a chiamata , senza sapere quando ti chiameranno, senza assegni familiari, senza la possibilità di fare nemmeno 10 euro di finanziamento, senza malattia, ferie …li non sarà tutto oro ma qui si muore…

    • Elena 12/09/2016 at 21:23 - Reply

      mi dispiace molto!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.