Lavorare da casa, con i bambini in casa

Lavorare da casa è il sogno di ogni madre.

Però, lavorare da casa, con i figli a casa non è semplice. E’ come fare quegli esercizi di yoga dove sei in equilibrio a testa in giù: devi avere ogni muscolo e pensiero sotto controllo per non ribaltarti. Perché la frase “che bello puoi lavorare con tuo figlio di fianco.” non è proprio esatta.

Soprattutto quando hai un lavoro che richiede concentrazione e tuo figlio vuole le tue attenzioni.

L’ideale sarebbe lavorare da casa, senza avere i figli a casa.

Ma se proprio dobbiamo finire un lavoro urgente, qualche trucco per non perdere la pazienza e terminare il lavoro c’è:

Lavorare da casa:

  • Prima loro: Anticipare subito che la mamma deve lavorare, ma prima di mettersi al lavoro è sempre meglio dedicare del tempo ai bambini come dire “io ci sono”.

IMG_3154

  • Iniziare un gioco insieme. Trovare un gioco che gli piaccia e li intrattenga. Non svignarsela immediatamente ma partecipare attivamente.

IMG_3151

  • Spiegare, che la mamma ha del lavoro importante da terminare. E mentre loro svolgono il loro gioco – lavoro, la mamma svolge il suo. Vediamo chi finisce prima! (sicuramente loro)

IMG_3164

  • I miei figli, ad esempio, si intrattiengono con le App Toys di Chicco che sono delle costruzioni interattive. Nella fase costruzione, giocano da soli e nella fase interattiva, dove si passa dalla realtà ad un gioco multimediale, utilizzando l’Happy tab di Chicco, arrivo anch’io. Loro sanno che ritorno, e in questo modo riesco a prendere del tempo per lavorare alternando momenti di gioco in autonomia e momenti insieme.
  • Assegnare un compito: di solito ci accordiamo su cosa costruire, quale edificio o monumento. Quando torno raccontiamo una storia “facendo finta di” essere in quel luogo, inventando personaggi e scenari.  Le costruzioni stimolano la capacità di problem solving dei bambini. Inventare storie stimola l’area cognitiva.

IMG_3160

IMG_3157

IMG_3155

  • Il tempo: un semplice lavoro di mezz’ora potrebbe impiegare anche una due ore.
  • Lavorare da casa è un esercizio zen: si acquisisce una capacità di autocontrollo e gestione dell’imprevisto incredibile. Non sempre si riesce a terminare il lavoro. Ma prima o poi i bambini andranno a dormire. E tu anche.

 

Post in collaborazione con Chicco

2018-09-26T23:33:41+00:00

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.