Protezione solare in montagna

Inverno, vacanze sulla neve e protezione solare in montagna.

Ebbene sì, il rischio di macchie solari, cloasma gravidico ed eritemi è presente anche ad alta quota. Mentre si scia. Mentre si passeggia in montagna. Mentre si pranza all’aperto in baita. Mentre si corre dietro ai propri figli.

Praticamente, ovunque.

IMG_2317

Perché è fondamentale usare la protezione solare in montagna:

– Perché l’intensità dei raggi UV aumenta più si sale di quota

– Perché la neve riflette i raggi solari, quindi l’effetto del sole è amplificato. (Il manto nevoso riflette fino all’80% degli UV, anche quando è nuvoloso)

Protezione solare in montagna: cosa mettere nel beauty

Il viso: l’aria è fresca e la potenza del sole, da molti, viene sottovalutata. Sbagliato! È sempre meglio usare la protezione massima, anche nelle giornate nuvolose.

IMG_2322

Io che sono soggetta a macchie solari non posso uscire di casa senza. In città uso il trattamento DClair, mentre al mare o in montagna uso il Fluido Mineral Spf 50 per il viso. È un fluido dalla texture leggera che si assorbe velocemente e non occlude i pori.

Lo uso anche per i miei figli. Perché si assorbe velocemente e in queste operazioni la velocità, per una buona riuscita, è fondamentale.

 

Contorno occhi e labbra:

12376695_862755423842115_6817360874850722994_n

In montagna, oltre al sole c’è anche il freddo che punge e disidrata la pelle.

Perciò contorno occhi e labbra, che sono le zone più delicate del viso, rischiano di seccarsi e screpolarsi molto.

Per prevenire screpolature e scottature uso lo stick per il viso Rilastil.

E’ perfetto anche per i bambini. Se si riesce a tenerli fermi.

“La linea solari Rilastil è inoltre formulata con filtri solari di ultima generazione ad ampio spettro UVB-UVA ad alta fotostabilità e Pro-DNA Complex®: una miscela di estratti vegetali ricchi di sostanze antiossidanti e lenitive che restituiscono alla cute idratazione e morbidezza, stimolandone la rigenerazione.”

E quando il freddo ha lasciato qualche screpolatura (sulle labbra, in viso, sulle mani) uso il EAP di Rilastil: un gel riparatore a base di vitamine E, A e provitamina B5.

12376165_862760997174891_1381773602542178832_n

Questo è il contenuto (parte) del mio beauty da montagna, c’è anche la crema mani 🙂

IMG_2315

2018-09-26T23:33:51+00:00

2 Comments

  1. veronica 12/01/2016 at 9:13 - Reply

    relasitl stick e qello labbra per ibimbi li ho ….sno miei da tanto ..perchè me li consigliò una mia amica che li usava…mam no avevo fatto caso che erano relastil
    ahahahhaha
    io la prima volta mi sono macchiata il viso proprio sottovalutando la cosa e , siccome sono chiarissima di pelle e mi strino il naso perchè porto gli occhiali da sole perennemente …… tornata dalla passeggiata in montagna sembravo un pagliaccio da tanto cheilnasoera rossoe ……che doloreeee
    da quel giorno la mia amica al rifugio mi consigliò queste due cose e ora sono sempre con me quando vado in montagna coni bimbi estate e inverno

  2. Hosting 13/10/2016 at 19:45 - Reply

    Come scegliere la protezione solare? Basta individuare il fototipo al quale si appartiene e scoprire il fattore di protezione solare che dovra avere la crema adatta alla nostra pelle.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.