Che cos’è l’acido ialuronico e a cosa serve?

Schermata 2015-09-17 alle 11.00.04

L’acido ialuronico è una molecola naturale e riassorbibile, presente nell’organismo: per questi motivi è ampiamente utilizzato in medicina estetica e non presenta effetti collaterali.

I filler all’acido ialuronico, hanno la funzione di contrastare l’invecchiamento cutaneo dando volume ad aree del viso che presentano rughe, depressioni e solchi. Una seduta di filler non dovrebbe quindi stravolgere i lineamenti del viso, ma regalare un’aria più distesa e riposata.

Guardate questo video di Galderma, un esperimento su coppie di gemelli identici. Un gemello è stato sottoposto ad un trattamento di acido ialuronico, l’altro no. Qual è la differenza?

I gemelli trattati con l’acido ialuronico sono più riposati, hanno un’espressione più distesa, senza avere quell’aspetto “rifatto” a cui si pensa quando si parla di punturine.

C’è da dire che, in Italia, la maggior parte delle sostanze non riassorbibili – tipo il silicone – sono state bandite, perché oltre a dare effetti poco reali erano anche potenzialmente dannose. Nonostante questo qualcuno ancora le utilizza e i risultati sono le labbra a canotto e le facce gonfie.

Quando ci si sottopone a sedute di acido ialuronico cosa succede?

Schermata 2015-09-17 alle 11.07.05

Accade che l‘acido ialuronico viene iniettato con una siringa, dall’ago sottilissimo, nei vari distretti del viso. La molecola dell’acido ialuronico attira acqua e quindi la zona appare da subito più turgida e distesa. Occorrono dalle 24 alle 72 perché il trattamento si assesti e per vedere il risultato definitivo. (Che durerà comunque sei mesi/un anno).

Quindi se state pensando di ricorrere al filler il miei consigli sono:

  • scegliete un medico estetico di cui avete già visto i risultati. Avete la garanzia di una buona mano e delle sue capacità.

  • evitate i filler non riassorbibili.

  • date un occhio al curriculum. Per la medicina estetica ci vuole grande esperienza, non è un mestiere che si improvvisa.

  • fatevi lasciare l’etichetta di ciò che vi ha iniettato. Ci sono diverse tipologie di filler, alcune più o meno buone. E’ importante rivolgersi a chi utilizza i prodotti migliori.

Ovviamente l’invecchiamento cutaneo non si contrasta solo con l’acido ialuronico, ma con una buona beauty routine, uno stile di vita sano e  tante cose belle nelle vostre giornate.

Post in collaborazione con Galderma