Sono stata ad un matrimonio da favola.

unnamed-21

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

Un matrimonio da favola per la location dove si sono svolte la cerimonia e la festa: avete presente quando da piccole vi raccontavano storie  di principesse, castelli e giardini fatati? Ecco, sembrava di essere lì nel palazzo delle favole. Sembrava di essere dentro la favola.  

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

Un matrimonio da favola perché lo sposo è stato il primo amico di Martin che ho conosciuto, quello che ha fatto il tifo per me quando c’eravamo lasciati, l’amico dalle mille vicissitudini sentimentali che a un certo punto, come nelle favole, si innamora e si sposa.

matrimonio-da-favola

Un matrimonio da favola perché la sposa era bellissima e come da tradizione, durante la fatidica frase era così emozionata che non riusciva a pronunciarla ed ha emozionato anche noi. Al momento del sì, mi sono guardata intorno e le ho beccate tutte, le invitate, nei loro abiti lunghi con la lacrimuccia all’occhio. (Io pure, eh)

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

Un matrimonio da favola.

Il dress code era abito lungo per lei e smoking per lui. Su tutti ha vinto un invitato che si è presentato in smoking super elegante e scarpe da ginnastica.

Gli allestimenti erano curati nei minimi dettagli, la cena era illuminata da mille candele (e io dopo il non ricordo quale bicchiere di vino ho dato fuoco a un tovagliolo, ma non se n’è accorto nessuno) e a fine cena, quando tutti hanno iniziato a ballare, io e altre due mamme, ci siamo ritrovate, sfrante sui divanetti: mentre tutti pensavano a fare l’alba noi pensavamo a come tornare in albergo il prima possibile, per dormire una notte, senza bambini e senza risvegli.

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

matrimonio-da-favola

unnamed-20

unnamed-19

Io ho tolto le ragnatele ad un vecchio vestito che avevo comprato per il mio 30esimo compleanno, ho acquistato a Ibiza una pochette da trenta euro (che su instagram è stata scambiata per una grattugia) e data la mancanza del parrucchiere ho rinunciato all’acconciatura e mi sono fatta sistemare i capelli da un’invitata che aveva con sé la piastra. E visto che non avevo lo scialle ho preso la giacca di jeans, che non c’entrava nulla ma era sicuramente originale. 🙂

matrimonio-da-favola

Location: Villa Ephrussi de Rothschild

Dress: Pinko (di molte stagioni fa)