Gioco e genitori

Gioco e genitori – Sono stata all’evento organizzato da Fisher-Price per analizzare insieme a Luca Mazzucchelli, alcune blogger  – Filastrocche, Genitori Channel e Sweet as a Candy – e giornaliste, una survey su gioco e genitori nella fascia 0-3 anni.

gioco-e-genitori

Gioco e genitori:

Che cosa è emerso:

  • le mamme mentono

Alcune risposte della survey sembrano essere più socialmente desiderabili che sincere. Probabilmente le mamme, anche di fronte ad un questionario anonimo, si sentono di dover dare la risposta giusta piuttosto che la risposta reale.

Ad esempio:

È emerso che la maggior parte dei figli delle intervistate giochi da solo – questo dato ci ha lasciato un po’ perplessi: è molto importante stimolare l’indipendenza del bambino con i giochi giusti – ma è altrettanto difficile che un bambino nella fascia 0-3 anni giochi sempre da solo.

gioco-e-genitori

Quello del gioco in autonomia infatti è un processo che i bambini acquisiscono grazie ai genitori e ai giochi che vengono proposti.

  • il tempo

Un altro dato che ci ha fatto riflettere è il tempo che le mamme trascorrono giocando con i propri figli. In media le lavoratrici giocano per più tempo (2h30) rispetto alle mamme a tempo pieno (2h). Questo dato l’abbiamo interpretato pensando che trascorrere tutto il giorno con i figli comprenda l’occuparsi a tempo pieno delle incombenze domestiche sacrificando quindi lo spazio per il gioco, mentre chi è tutto il giorno al lavoro, quando torna a casa investe le energie rimaste per giocare con i propri figli.

gioco-e-genitori

  • la noia

La maggior parte delle mamme trova giusto che ogni tanto i bambini si annoino ma fanno di tutto perché questo non accada.

Luca Mazzucchelli ha fatto notare che non dovrebbe essere il genitore a fornire le soluzioni per uscire dalla noia ma il bambino stesso che, creativamente, cerchi le strategie per farlo.

  • i segnali d’allarme sul gioco del bambino

Alla fine Fisher-Price ci ha portato nella stanza delle meraviglie. Uno showroom pieno di giochi – comprese le anticipazioni della prossima stagione. Eravamo tutti incantati, non oso immaginare se ci fossero stati i nostri figli. Sicuramente avrebbero giocato in assoluta autonomia e avremmo poi dovuto fare una tavola rotonda per portarli via senza traumi 🙂 !

gioco-e-genitori

gioco-e-genitori

E voi cosa ne pensate di questi dati, vi tornano?

 

Post in collaborazione con Fisher-Price

#scopertadoposcoperta

2018-09-26T23:34:03+00:00

2 Comments

  1. mamaspice 27/05/2015 at 15:22 - Reply

    Molto interessante. Sarebbe bello che le mamme si sentissero meno insicure e più’ libere di dire la verità’. Purtroppo la societa’ giudica le mamme costantemente. Il che’ mi sembra una cosa abbastanza moderna, parlo forse di cento anni. Peccato.

    • Elena J 27/05/2015 at 15:28 - Reply

      sempre brillante nelle tue risposte. E’ vero.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.