Amori di mamma

I figli sono amore allo stato puro e non basterebbe un’enciclopedia per descrivere le gioie della maternità. Ma basterebbe un libro per raccontare le difficoltà e il caos della vita di tutti i giorni con due (o più) bambini.

cop_low_amori_di_mamma

A scrivere il libro ci ha pensato Karen Alpert: copy Amricana che lavora da casa (e qui comprendo il suo livello di esaurimento) che da un blog di milioni di visualizzazioni, dove racconta le sue tragicomiche avventure con prole al seguito, ha scritto un libro “Amori di mamma un cazzo – tutto ciò che avreste voluto sapere prima di avere figli (ma che nessuno vi ha mai detto)“.

Il titolo non delude le aspettative: irriverente, maleducato e politicamente scorretto.

“Ve lo dico io cos’è l’amore: l’amore è quando chiami lo studio della pediatra per chiedere quali siano i sintomi di un’infezione alle vie urinarie e l’infermiera ti dice di annusare la pipì per sentire se puzza allora affondi il naso nell’acqua del water ancora fumante e inali con tutte le tue forze. Questo è amore”

Oppure racconta di quando hai due pargoli (e qui mi è capitata la stessa cosa), sei in giro e devi cambiare il pannolino al piccolo. Ovviamente l’unico bagno che trovi è una sudicia latrina. Così mentre stai acrobaticamente maneggiando la bomba molotov del figlio numero due il grande inizia a giocare con lo spazzolone del cesso, contraendo virus e malattie infettive. Ma non puoi fisicamente fermarlo perché altrimenti il piccolo cadrebbe di testa dal traballante fasciatoio. Ovviamente anche se gli urli di smetterla, figlio grande non ti ascolta né collabora.

Amori di mamma un cazzo

L’autrice enfatizza l’entropia che regna sovrana nella vita con due figli – ed effettivamente spesso nei suoi racconti ti ci ritrovi – ma a volte pensi che a te, forse forse, rispetto a lei è andata anche bene.

Karen Alpert

Dopo quello che hai letto te la immagini al manicomio, con la camicia di forza. Invece ha un aspetto normale. Forse anche questo è un segno. Cioè che la luce in fondo al tunnel c’è per tutte.

banner_210x210_amori_di_mamma_giunti-2
Post in collaborazione con Giunti 
2018-09-26T23:34:04+00:00

One Comment

  1. Marta 25/06/2015 at 17:27 - Reply

    ma assumere una tata magari? con ironia s’intende, ci mancherebbe 😉

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.