Riconoscere un vero narciso (e scappare subito)

 uomo-narciso
Come riconoscere un vero narciso (e scappare subito)?
Definire un uomo narcisista è un modo di dire spesso abusato e a volte, quando una persona tradisce o sparisce, il narcisismo diventa un alibi a doppio senso: meglio incolpare gli altri che fare un check a noi stessi.
In realtà i veri narcisisti non sono molti e se li (ri)conosci è anche abbastanza facile smascherarli ed evitarli.  
 I narcisi sono persone apparentemente interessanti, intelligenti e brillanti, ma empaticamente glaciali. Sono fantastici se frequentati superficialmente ma altamente pericolosi nel rapporto di coppia: sono manipolatori e non comprendono né rispettano i sentimenti degli altri. La vita con un narciso può quindi diventare un vero massacro psicologico ed emotivo.  
“l’uomo narciso si mostra brillante, ama salire in cattedra ed essere ascoltato. Molto sicuro di sé va preso a piccole dosi. È divertente, spesso trasgressivo e mai banale: in un salotto avrà gli occhi puntati addosso e riuscirà comunque a farsi notare, a far sentire le donne importanti e corteggiate, ma mai sicure del suo amore. Devo sempre sentirsi amato ed approvato, ha bisogno di continue conferme, di sentirsi il deus ex machina, il centro del mondo, di essere eccezionale sempre. Cerca emozioni forti e costanti e ne ha un’assoluta necessità.”
Tutti abbiamo bisogno – chi più chi meno – di sentirci amati e apprezzati è un po’ di sano narcisismo è quasi necessario alla sopravvivenza, ma come riconoscere un vero narciso? Uno di quelli da cui stare alla larga. Umberta Telfener ha scritto un fantastico ed esaustivo libro al riguardo “ho sposato un narciso”, da cui attingerò informazioni e copierò qualche definizione.

Come riconoscere un vero narciso:

 
– IL BISOGNO DI PIACERE: Si può riconoscere un vero narciso dal suo assoluto bisogno di piacere in maniera patologica, come se le conferme fossero una droga. 
 “un brillante imprenditore oltre alla sua famiglia (moglie e figli) negli ultimi mesi ha gestito 3 amanti. perchè? per sentirsi rassicurato circa la sua amabilità, per ricevere conferme, per paura di rimanere solo”
– ESTREMAMENTE MANIPOLATORIO
– PAURA DI STARE DA SOLO: l’uomo narciso spesso passa da una storia all’altra cercando una partner che supporti la sua immagine, oppure cerca un rapporto simbiotico in cui chiede totale dedizione.
un amico narciso mi racconta che per lui andare a una cena è un vero stress: deve essere il più brillante, fare bella figura, tenere banco, stupire e sedurre. Attende di essere chiamato e al massimo invia messaggi. Se non riceve risposta, anzichè pensare che il messaggio non sia arrivato, si ritira offeso e ferito mettendo in dubbio l’amicizia finchè non viene richiamato”
 
– EMOTIVAMENTE GLACIALE
– INCAPACITA’ DI VIVERE IL PRESENTE un’altra caratteristica utile per riconoscere un uomo narciso è la posizione di attesa sulla vita che lo rende sicuro perché tutto deve ancora accadere. Vivere il quotidiano significa abbandonare il ricordo del passato, che appare più luminoso perché è stato corretto secondo le proprie esigenze di grandiosità. E l’attesa del futuro: un narciso vive sempre proiettato in progetti brillanti e mirabolanti che lo aspettano.  
 
– PSICHICAMENTE FRAGILE:  la loro vita ruota attorno alla possibilità di essere amati, ammirati e accettati, qualunque piccola cosa può ferirli e deluderli: temono di subire un abbandono, un tradimento, una perdita e queste insicurezze li trasforma in eterni torturatori degli altri. Hanno paura di fidarsi e di dare troppo potere agli altri. E non si rendono conto quanto la loro sofferenza sia distruttiva.
 
l’intimità è un territorio difficile” M. Mazzantini  “non ti muovere”

Quando si sta per iniziare una relazione con un narciso è consigliabile pensarci bene, perché queste persone difficilmente saranno in grado di capire le esigenze del partner, entrare in sintonia con lui e di conseguenza mettersi in discussione (la loro grandiosità non accetta compromessi).

Si prospetta quindi una vita sentimentalmente grama a fianco di un narciso. E se proprio non si riesce a stare lontani da un partner narciso (e dalla sofferenza) allora meglio mettere in discussione se stessi.

2018-09-26T23:34:18+00:00

4 Comments

  1. Milena 10/01/2015 at 9:40 - Reply

    4 anni con un narciso di prima categoria mi hanno devastata! Peccato che siano davvero abili nel mostrare quello che realmente sono solo quando ormai sei invischiata e corrotta psicologicamente…davvero difficile uscirne. Il mio si é poi trasformato in un mezzo stolker, non ha mai accettato l’abbandono (ancora oggi dopo quasi 10 anni e un matrimonio), lui il re abbandonato, non sia mai!!! Tremendi…alla larga!

  2. […] cosi’ complicata. Quello che sappiamo del narcisista e’ che calpesta le relazioni. Elena Jane ne ha parlato spesso, e di solito infatti ci si riferisce al narcisista come al lui della coppia che e’ bene saper […]

  3. luca baraldo 02/03/2017 at 22:18 - Reply

    sito formidabile e contenuti ancora meglio

    • Elena 06/03/2017 at 9:17 - Reply

      grazie mille!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.