prima e seconda gravidanza differenze. Tutta la verità

Ci sono, tra una prima e seconda gravidanza, differenze abissali.

Per chiarezza ed onestà intellettuale dovrebbero anche chiamarsi con nomi differenti.

prima-e-seconda-gravidanza-differenze

Prima e seconda gravidanza differenze:

La prima gravidanza è sempre una scoperta.
Ti senti portatrice sana di un evento miracoloso e tutti si comportano con te come se fossi una divinità sacra.
La seconda gravidanza già sai.
Ti senti portatrice sana di stanchezza e acidità di stomaco e a nessuno, che tu sia stanca, gliene frega niente.
 Durante la prima gravidanza stavo attenta a non sollevare pesi, stavo attenta a non stancarmi troppo e andavo a fare i massaggi – sì i massaggi, che ricordi! Che lusso!

Adesso mi sveglio ogni mattina e inizio a correre dietro a Thiago per lavarlo, cambiarlo e vestirlo, ad un certo punto vedo che è tardi e lo prendo direttamente di peso, lo lancio nel passeggino e di corsa lo porto all’asilo. Facendo anche cinque scale a piedi con lui e passeggino a braccio.

Prima e seconda gravidanza differenze:

Durante la prima gravidanza vedevo la toxoplasmosi e qualsiasi altra infezione trasmissibile per via alimentare ovunque, lavavo attentamente la verdura e analizzavo il cibo in ogni sua parte per verificarne qualità e provenienza.

Ora mi nutro degli avanzi di mio figlio (almeno è tutta roba sana) e per il resto penso che se non mi sono presa niente in trent’anni di vita perché dovrei infettarmi proprio in questi ultimi due mesi.

Prima e seconda gravidanza differenze:

Durante una seconda gravidanza anche le persone che ti stanno intorno si comportano diversamente.
Tipo il maschio alfa.

Durante la prima gravidanza, era pieno di attenzioni e premure, per strada mi teneva la mano per evitare che inciampassi, per sorreggermi e per farmi sentire che lui c’era.

Ora sempre lui, per strada, o mi dice di camminare più velocemente “muoviti che siamo in ritardo” oppure cammina direttamente davanti a me – che se stramazzo al suolo nemmeno se ne accorge.
A casa non va diversamente: se nostro figlio si sveglia ad un orario indecente anziché proporre: “mi alzo io cara, tu riposati” finge di essere morto, soffocato dalle coperte e dai cuscini.
Ma soprattutto osa contraddirmi – cosa che con una gravida non si fa mai.

prima e seconda gravidanza differenze e vantaggi :

Qualche vantaggio c’è: vivi tutto con meno apprensione e se la gravidanza deve andare bene, perché è fisiologica e non ci sono problemi, va bene.
A prescindere dalle tue ansie, paranoie e manie.

 

E a voi com’è andata o sta andando la seconda gravidanza? Avete notato delle differenze?

2018-09-26T23:34:24+00:00

27 Comments

  1. mammapiky 12/05/2014 at 6:37 - Reply

    E non ci riuscirai mai nel corso dei sei mesi. Ti accorgerai di essere stata incinta (o forse anche no), quando avrai partorito ma allora ci sarà da pensare alla maternità ed anche di quella ti sfuggeranno molte cose (stanchezza a parte!) ….tranquilla tutto nella norma, va così! :-)))))

    • mammapiky 12/05/2014 at 6:38 - Reply

      Ah bhe volevo dire nove mesi ed ho scritto sei!!! Vedi in effetti io non so nemmeno quanto mia sia durata la seconda gravidanza….questo errore la dice lunga!!!

    • Elena J 13/05/2014 at 7:03 - Reply

      Sì infatti sei mesi la dice molto lunga!
      Grazie un abbraccio 🙂

  2. dm 12/05/2014 at 10:02 - Reply

    ne ho sentito parlare dove lavoro.. la 2 gravidanza si affronta con meno ansia, sappiamo già cosa ci aspetta in parte 🙂

    • Elena J 13/05/2014 at 7:07 - Reply

      Sì infatti sono solo un po’ preoccupata sul dopo…

  3. Anonymous 12/05/2014 at 10:33 - Reply

    Per me già la prima gravidanza è stata come descrivi tu la tua seconda 😁 quindi consigli non ne ho !! Sabri

  4. CosmicMummy 12/05/2014 at 11:17 - Reply

    la prima gravidanza oltre a concederti tutta una serie di coccole e relax e cose belle che con al seconda ti scordi, stavi sempre a pensare a quel bambino, gli facevi ascoltare la musica, leggevi informazioni su informazioni per vivere al meglio quel periodo ed instaurare “un buon rapporto” con tuo figlio già da quei mesi… la seconda gravidanza continui a pensare a quel primo figlio, che ti fa stancare non poco, che ti fa venire sensi di colpa e qualunque capriccio, manifestazione di insicurezza, fase difficile dici “sarà l’arrivo del fratellino”. il fratellino intanto se ne sta nella tua pancia e cresce indipendentemente da te, tu non lo pensi mai e figuriamoci se gli fai ascoltare la musica o cerchi i instaurare un rapporto con lui. è già molto indipendente prima ancora di nascere. e tutto sommato, sarà un bambino felice e quando avrà la stessa età del tuo primo quando lo aspettavi farà gli stessi capricci, avrà le stesse crisi, attraverserà le stesse fasi, segno che sono i terrible two e ci dobbiamo passare per forza, fratellino in arrivo o no. capisci che tante cose di cui ti fanno una testa tanta sono in realtà delle cazzate, il rapporto con tuo figlio non lo crei durante la gravidanza, sono ben altre cose che fanno un buon rapporto fra madre e figlio indipendentemente dal fatto che tu abbia ascoltato mozart o fatto meditazione zen. certo queste cose potrebbero farti stare bene ed in effetti durante la seconda un po’ ti mancano. e poi ti accorgerai anche di quanto sarà diverso dopo la nascita, ti chiederai cosa facevi tutto il giorno con un neonato e perchè non riuscivi a fare altro che allattare e rimanevi in pigiama tutto il giorno, quando adesso ne gestisci benissimo 2, allatti, cucini e riesci a fare altre 1000 cose. e razionalmente non capisci perchè e dove sei più pratica, ma l’esperienza davvero fa tanta differenza. tanto che ne faresti subito un altro, ma poi pensi alla difficoltà di gestirli da gradi, con il lavoro e tutto il resto, e allora dici “magari aspettiamo un po’”

    • Elena J 13/05/2014 at 7:06 - Reply

      Mi alzo in piedi e applaudo al tuo commento!
      Mi auguro proprio che vada a finire così anche per me, adesso pensare di riuscire a gestire un altro bambino mi sembra impossibile 🙂

  5. manrico 12/05/2014 at 13:17 - Reply

    Ho già dato due volte!. E se dopo la prima idealizzavo una futura possibile gravidanza….alla seconda mi sono detta questa è l’ultima!.

  6. Anonymous 12/05/2014 at 13:35 - Reply

    dolcissima questa foto!

  7. Mamma Avvocato 12/05/2014 at 15:10 - Reply

    Io sono ferma a quota una, quindi consigli non ne ho. Però non mi sono sentita coccolata e non ho smesso di correre quando ero incinta quindi forse non sentirei la differenza!

    • Elena J 13/05/2014 at 7:05 - Reply

      Io la grossa differenza che vedo è che in ogni caso, anche dopo una giornata faticosa, con la prima gravidanza arrivavo a casa e decidevo di dormire/riposarmi, potevo farlo.
      Adesso no!

  8. ero Lucy 12/05/2014 at 15:49 - Reply

    Hahahahahaha che divertente 😀

  9. Silvia A. 12/05/2014 at 21:20 - Reply

    Ecco, quindi riesci a vedere bene come andrà col secondo figlio no?

    (che gli dai la mancia e lui si arrangia da solo, tanto è indipendente…)
    😛

  10. ilgufoelacivetta 13/05/2014 at 11:54 - Reply

    Sono nella tua stessa situazione (qualche mese indietro) ma condivido in pieno 😉

  11. Morna 13/05/2014 at 12:57 - Reply

    ahahah, mi sono immaginata la scena di te che stramazzi per terra e lui che se ne accorge tipo mezz’ora dopo, arrivando solo a destinazione. Scusa, ma mi ha fatto scompisciare!
    Comunque, tutto verissimo!

  12. luna rossi 13/05/2014 at 14:01 - Reply

    Ciao,stessa identica esperienza!la mia secinda e’ nata 20 giorni fa…consigli?!solo armarsi di tanta tanta tanta pazienza!

  13. Lale Sca 13/05/2014 at 14:07 - Reply

    correre e nn riposarsi (organizzato matrimonio e lavorato fino al giorno prima di partorire)già fatto anche con la prima …. ma se mancano le coccole e le premure del maschio xyz, che gravidanza è!?!?!?! 🙂

  14. Marzia B. 14/05/2014 at 7:52 - Reply

    Se mai avrò un figlio seguirò i tuoi consigli.. credo che non avere mille menate sia la base di tutto.
    alle mie amiche in gravidanza gli dico di leggerti ma visto le loro paranoie mi sa che ancora non ti hanno scoperto :))
    Ma come mai sei diventata vegana?…

  15. sognoaustraliano 14/05/2014 at 15:38 - Reply

    Contraddirti?? 😀
    No, no, non ci siamo!

  16. Ivana 21/02/2017 at 8:54 - Reply

    Io sono alla terza e condivido tutto, anzi direi che x quanto riguarda mio marito è forse più premuroso con questa gravidanza, arrivata dopo 8 anni dalla nascita del secondo che con le altre 2! Se pensate che il primo è nato di domenica e il suo socio mi ha fatto i complimenti perché così non gli ho fatto perdere nemmeno un gg di lavoro…È venuto a prendermi a mezzogiorno con mio padre col furgone e mi ha mollato dai miei, col secondo ancora complimenti dal suo socio mister insensibilità perché l’ho partorito di venerdì sera e quindi anche lì gli ho fatto perdere solo un’ora di lavoro… Col primo ho lavorato quasi fino al gg prima di sposarmi che ero giusto in 7 m e mezzo e a parte le corse x organizzare il matrimonio , e andare a lavorare, x il resto ho potuto un po’ rilassarmi dato che abitavo ancora con i miei, ho fatto il corso preparto, leggevo riviste, ero sempre in allarme x ogni cosa, dopo la nascita vivevamo già x conto nostro da ormai 2 mesi e vivevo in simbiosi col bimbo: allattavo, mangiavo, dormivo, il pranzo lo facevo quando capitava tanto ero da sola tutto il gg, mangiavo qualunque schifezza mi.proponesse il frigo, la sera x cena erano spesso toast, tramezzini o pizza. Col secondo effettivamente mi facevo 2 rampe di scale col primo in braccio x portarlo al nido, sempre in ritardo, correvo al lavoro, facevo 8 ore di seguito con mezzora di pausa che spesso si trasformava in un’ora perche dopo il pranzo mi abbioccavo davanti al pc e perciò anziché finire alle 16-16.30 e correre a recuperarmi il primo, finivo col rimanere lì fino 17.30 x recuperare tempo perso senza far nulla! Poi di corsa a recuperare il primo, passare dai miei che ogni tanto mi preparavano qlcosa da portare a casa x cena, poi nato il secondo anch’io mi son scoperta wonder woman! Riuscivo a badare ad entrambi, a pulire almeno il necessario, cucinare e quantaltro! Ora speriamo di farcela di nuovo, ma gli altri 2 sono alle elementari e quando non ci sono posso almeno smettere di correre, fare colazione con calma e se serve pure dormire mezzoretta e riuscire cmq a fare il minimo (pranzo, pulizie, lavatrice), sì perché dopo tutte le corse e i sacrifici fatti x tenermi il posto di lavoro sono stata costretta a licenziarmi perché part time non potevano darmene, anche se me l’avevano promesso, orario continuato manco che manco e così ho trovato altro x 9 mesi, poi sono falliti e da allora sono a casa, ho fatto la babysitter x 2 anni e tuttora dò una mano alle vicine di casa con i figli ma x poche ore, mancandomi ormai 2 mesi al terzo parto! Anch’io dopo il secondo avevo detto mai più e invece…Buona giornata a tutte e grazie x i sorrisi che mi avete strappato!

    • Elena 21/02/2017 at 11:06 - Reply

      Ma che bel commento, e auguri!

      secondo me la cosa più complicata è quando ne hai due piccoli, che anche se sono vicini hanno esigenze molto diverse e non sono mai completamente indipendenti.
      un abbraccio!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.