Vestirsi in gravidanza. Ho voglia di giallo.

Come vestirsi in dolce attesa?

Dicono che le donne incinte siano meravigliose. 
La verità è che anche la più fisiologica delle gravidanze porta con sé una serie di disturbi che vanno dalla nausea, all’areofagia, alla sciatica (ho citato le meno imbarazzanti, eh).
La ritenzione idrica, quella feroce, non risparmia nessuno e la parola più gentile che descrive lo stato fisico di una gravida è gonfia.
Cigliegina sulla torta: tre quarti del contenuto dell’armadio è temporaneamente da dimenticare. 

Ci sono i vestiti premaman, certo, però durano meno della gestazione e spesso sono troppo cari.  
Perciò mi sono data allo shopping riciclabile: cose che vanno bene ora, ma anche dopo.

-Jeans:

Ho sostituito i jeans premaman con i leggings di Calzedonia e Golden Point: più economici dei premaman, comunque elasticizzati, linee e fit decisamente migliori.
Quelli nella foto sono Calzedonia, pagati 20 euro contro i 45 dei jeans premaman, lasciati ovviamente nel negozio.

– Il mini abito con sotto i leggings o peggio i jeans – tanto sdoganato tra le impanzate – no. no. no.
Bocciato.
Né in gravidanza né mai.
E’ orrendo.
Piuttosto uno spolverino di media lunghezza, che copre un po’ i fianchi. Magari colorato.
Tipo questo di Zara giallo, talmente giallo che mio figlio mi ha detto: “mamma sembri un semaforo.”

– Oppure maglie a strati: una più lunga e una leggermente più corta, non troppo larghe.
L’effetto ottico è quello di riaggiustare le proporzioni senza mortificare la pancia.

Be happy: sempre essere orgogliose dei chili in più: vestirsi bene non significa nascondere le rotondità di troppo, ma valorizzarle.
Anche i rotoli più ingombranti.

E voi avete qualche suggerimento?

2016-03-10T12:16:08+00:00

16 Comments

  1. ero Lucy 10/03/2014 at 17:09 - Reply

    Beh dipende anche dai fisici di partenza 🙂 Non ho le tue gambe ne’ le tue tette (guardalla’aaaaaaaaa!!!) quindi leggins mi stanno male a priori, ma con un miniabito sopra riesco a non sembrare un’anfora. Mettici pure che qui fa caldo e sarebbe impossibile vestirsi a strati. Per lo stesso motivo un abito unico mi faceva sembrare la colonna portante di un tempio greco -aka cariatide – percio’ ho sempre optato per maglietta/gonna o pantaloni morbidi. La vera tragedia per me che ho preso 25kg sono state le scarpe. All’ultimo riuscivo a indossare solo le crocs.
    In america c’e’ di buono che costa tutto poco, si trova abbigliamento premaman davvero scontato.

  2. Elena J 10/03/2014 at 17:25 - Reply

    I vestiti lunghi ampi li hai mai provati? Io l’altra volta d’estate portavo solo quelli!

    Eh no con il caldo di Miami diventa più difficile giocare, già lo spolverino giacca non si può e come dici tu nemmeno a strati.

    Io rispetto al vestitino sopra i leggings preferisco sempre magia e pantalone morbido 🙂

    • ero Lucy 10/03/2014 at 18:02 - Reply

      Si Ele mi stanno malissimo 🙁 gia’ sono un metro e ottanta per settantacinque chili, di mio. Aggiungi mega panza e venticinque chili, ecco la colonna portante.
      Ma con maxi gonna e maglia che spezza va molto meglio.

  3. Sam Cole 10/03/2014 at 18:16 - Reply

    Adorable pics. I love your yellow coat.

    Xo
    Sam
    http://fabulouspetite.blogspot.com

  4. Laura 10/03/2014 at 20:32 - Reply

    H&M vince per i jeans premaman :-p

  5. mammadeinchina 10/03/2014 at 23:20 - Reply

    Arrivo solo ora per farti le mie congratulazioni!!! Bella che sei! Io in gravidanza ho scoperto i leggings di Intimissimi…i più comodi in assoluto, mai più lasciati! Io non sopportavo niente attorno alla vita già dai primi mesi, e quelli erano un vero sollievo! E sopra, via di maxi maglie e maglioni oversize…non dirmi che bocci anche loro!

  6. niki 10/03/2014 at 23:42 - Reply

    Sono d’accordo, gli abiti pre-maman sono improponibili sia come prezzo sia come stile, sopratutto in Italia. Mi sono fatta due gravidanze in Italia una tragedia! Come te ho scelto sempre abiti normali che potessero andare anche dopo. E siccome ho l hobby del cucito, l’ultimo trimestre mi sono creata un miniguardaroba. Adesso allatto e anche li le proposte del mercato sono inguardabili. Se ti va di visitare il mio blog http://www.stitchandcappuccino.wordpress.com

  7. niki 10/03/2014 at 23:43 - Reply

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  8. Ricomincio Da Quattro 10/03/2014 at 23:45 - Reply

    Amica tu sei figa anche con 20kg in più (che non metterai già lo so!) quindi qualsiasi cosa tu deciderai di indossare ti starà bene, non fai testo!

  9. niki 10/03/2014 at 23:46 - Reply

    P. S. Quando stavo a new York ed ero incinta ho anche preso qualche capo di questo brand e ancora lì uso http://hatchcollection.com, il concetto è proprio quello di avere abiti da indossare anche dopo

  10. dm 11/03/2014 at 10:10 - Reply

    bellissimo il giacchino giallo! comunque concordo con i pareri sopra.. stai bene cmq!

  11. MammaCapra 11/03/2014 at 13:07 - Reply

    per me ti potresti mette anche un sacco della monnezza,ma ti sei vista come stai bene?hai 2 gambe da paura (nel senso buono).
    se mi vestivo io di giallo quando ero incinta altro che semaforo,sembravo una piantagione di limoni di 20 km.

  12. Mamma Avvocato 12/03/2014 at 9:25 - Reply

    Adoro il giallo, sempre!!!

  13. Gemma 12/03/2014 at 20:57 - Reply

    esclusi i jeans che non si abbottonavano per ovvi motivi ho usato i miei vestiti normali durante tutta la seconda gravidanza (ho messo su solo 8 kg infatti niente tette stratosferiche -immagina una faccina che piange o disperata a tuo piacere)

  14. Anonymous 15/07/2014 at 12:08 - Reply

    Avevo giusto bisogno di un post del genere… sono alla prima gravidanza e sinceramente non avevo idea delle difficoltá che avrei incontrato nel vestirmi, io partivo da una S e nei negozi premaman oltre ai prezzi proibitivi tendi a trovare capi piú per taglie grandi che per tagli piccole/medie! e con il fisico che cambia e la difficoltá nel reperire i capi giusti facilmente ti senti a disagio e scomoda soprattutto! spero di leggere presto altri tuoi post simili!

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.