Pensare positivo

Pensare positivo è un allenamento mentale costante, a volte anche più faticoso di una sessione in palestra di cardio fitness.
Inoltre è ormai assodato che i pensieri negativi indeboliscano il sistema immunitario predisponendo la persona a contrarre maggiori malattie.

 IMG_2213

Come fare quindi per allenarsi a pensare positivo?

– Accogliere l’amore:

L’amore è una cosa meravigliosa e misteriosa.
Alcune persone desiderano tantissimo l’amore, ma al tempo stesso non riescono a capacitarsi di essere amate perciò cercano sempre nell’altro qualche mancanza di cui essere vittima.
“Non mi fa abbastanza complimenti”, “Non mi aiuta”, “Non mi capisce.”
Proviamo a concentrarci sui punti di forza della relazione, valorizzandoli: in questo modo, probabilmente, anche gli aspetti negativi verranno subito ridimensionati.

Lo stesso atto d’amore andrebbe rivolto verso se stessi.
“Quali sono le mie qualità?”
Capire i propri punti di forza può essere utile per scegliere la strada più adatta a noi per il raggiungimento di un obbiettivo e al tempo stesso, una migliore self confidence, aiuta a maneggiare con più dimestichezza i propri limiti.

– Mente sana in corpo sano:

Le donne hanno una genetica predisposizione nel prendersi cura degli altri: i figli, la casa, la spesa, il gatto, le piante.
A fine giornata, però non si sono prese cura di loro stesse.
In realtà basta poco: dieci minuti al giorno per una cosa piacevole.
Una volta a settimana in palestra oppure una passeggiata all’aria aperta.
Un caffè con un’amica.
Trovare del tempo per sé è il primo atto d’amore nei confronti di se stessi.

– Lasciare andare il passato:

Dicono che il tempo è un gran dottore.
In realtà molte persone restano impigliate nel proprio passato: aver sofferto diventa una scusa per non essere felici e per giustificare qualsiasi insuccesso o problema.
Anche affezionarsi ad un passato felice e irripetibile può diventare un’inesauribile fonte di tristezza per il presente.
“I bei tempi non torneranno più”.
Meglio essere grati al proprio passato, stringergli la mano, salutarlo e vivere pienamente il presente.

– Basta con le profezie che si auto-avverano e i pensieri spazzatura:

“Non ce la farò mai”, “E’ troppo per me”.
Alcune persone dicono che questi mantra li proteggono dalla delusione del fallimento.
Ma se non credi tu in te stesso chi dovrebbe mai farlo?
Oppure prova a guardarti dall’esterno pensando: “daresti mai fiducia ad una persona che non crede in se stessa?”.
Ecco quella persona a cui non daresti fiducia sei proprio tu.

-Sorridere:

“Life is like a mirror: smile at it and it smiles back at you”

2018-09-26T23:34:29+00:00

6 Comments

  1. Anonymous 31/03/2014 at 12:30 - Reply

    Brava bel post!

  2. mammadeinchina 31/03/2014 at 12:58 - Reply

    Che bel post! Il non vedere i punti di forza, il rimpianto per i tempi andati e le frasi “cuscinetto” per paura di cadere sono il mio forte ultimamente! Mi ci hai fatto proprio riflettere! La genetica predisposizione per prendermi cura di animali, piante e casa mi manca invece 😉

    • Elena J 31/03/2014 at 13:07 - Reply

      Io predico bene, ma non sempre razzolo altrettanto bene 🙂

  3. Drusilla Galelli 31/03/2014 at 19:22 - Reply

    Quando poi vivi in un paese straniero moooolto diverso dall’Italia, il pensiero positivo sta alla base della vita quotidiana.
    Ogni giorno cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno!
    Bel post!

  4. Chiara 23/04/2016 at 22:42 - Reply

    Più chiaro di così….da stampare e rileggerlo nei momenti no, brava Yummy mom

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.