La prima volta che sono stata a Cuba avevo venti anni. Sono stata in un villaggio turistico con un’amica e abbiamo visitato l’Havana da turiste.

La seconda volta che sono stata a l’Havana ero con il mio compagno.

Havana-Cuba

Uno dei suoi più cari amici vive all’Havana. Siamo partiti dal Messico riempiendo la valigia di rotoli di carta igienica: in quel periodo era irreperibile a l’Havana. Per chi ci vive è normale amministrazione che beni di (quasi) prima necessità non si trovino.

Havana-Cuba

È stato allora, confrontandomi con una realtà molto contraddittoria  che mi sono innamorata di Cuba. E sono stati i cubani che, raccontandomi della loro vita, mi hanno fatto conoscere un posto unico al mondo. (Leggi anche: Cuba, quello che nessuno dice)

Havana-Cuba

Havana-Cuba

Havana-Cuba

Havana-Cuba

Havana-Cuba

Havana-Cuba

L’Havana, Cuba. Cosa dovete sapere:

Se state programmando una vacanza a Cuba dovrete essere muniti di visto, di un biglietto di ritorno e di un’assicurazione sanitaria (è obbligatoria).

Havana-Cuba

Per l’alloggio vi consiglio di scegliere una casa particular. Non avrete gli agi dell’albergo ma potrete vedere Cuba dalla vera prospettiva. E oltre ai luoghi classici da visitare – il Malecon e l’Havana Vieja – vi consiglio di fare una passeggiata nelle zone non turistiche per vedere la vera Havana. (Tranquilli, è sicurissimo girare per l’Havana, non esiste criminalità)

Havana-Cuba

Le storie dei cubani non sono sempre felici.

Durante il periodo especial erano addirittura vietati i chewing-gum perché considerati sovversivi.

Chi decideva di lasciare il paese non poteva più rientrare.

Se parlavi male del governo venivi arrestato.

Adesso le cose sono un po’ migliorate ma rimane sempre un posto in cui il tempo si è fermato alla rivoluzione.

Havana-Cuba

Dove è difficilissimo accedere alla linea internet e alle informazioni.

Havana-Cuba

La seconda volta che sono stata a Cuba mio figlio aveva pochi mesi. Aveva avuto la dissenteria e l’abbiamo portato da un pediatra cubano. Lo studio sembrava una macelleria: infatti la bilancia usata per pesarlo era la stessa che usano i macellai.

Ed era anche uno dei più bravi dell’Havana, viste le conoscenze dell’amico di mio marito.

Havana-Cuba

Anche per questo, vi consiglio di avere sempre un’assicurazione. Se dovesse capitarvi qualcosa è preferibile rivolgersi ad un ospedale privato. Non è vero che sono delle eccellenze nella Sanità. C’è solo peggio e meno peggio.

Havana-Cuba

Havana-Cuba

Havana-Cuba

L’ultima cosa che vi consiglio se state per andare a l’Havana è di assecondere i suoi ritmi: lentezza assoluta. Farete un salto indietro nel tempo: per strada vedrete solo auto coloratissime, tutte degli anni 50.

Dai palazzi decadenti e fatiscenti potrete intravedere quanto era bella e splendida un tempo. E vi verrà un po’ di malinconia.