Lettera ad un’amica senza figli.

amiche-senza-figli

Tante volte vi sarete sentite dire che chi non ha figli non può capire. Ebbene. Forse sì, molte situazioni si capiscono meglio da madre, ma io vi dico una cosa: siete preziose. Perché tante volte ci ricordate quel mondo che abbiamo dimenticato e che la maternità, soprattutto all’inizio, schiaccia con prepotenza.

L’amica senza figli:

Ci sarà una selezione naturale, alcune defezioni saranno impensabili. Ma un’amica senza figli, quando è serena della sua condizione child free, secondo me, andrebbe frequentate come una medicina da assumere con assoluta costanza e regolarità.

Con le amiche con i figli, soprattutto all’inizio, si cercano confronti sull’essere madre, sulle fasi dei bambini. Ed è fantastico che ci siano, perché avere qualcuno che ti capisce è importante. Ma anche un’amica senza figli, quella che a volte non può proprio capire, è preziosissima.

Perché un’amica senza figli è importante:

  • Ti ricorda quella che eri, e che ogni tanto, dovresti tornare ad essere. In particolare, le più sincere, ti ricordano di toglierti la molla dalla testa e darti una pettinata.
  • Vederla vestita normalmente ti ricorderà che anche tu hai un guardaroba oltre il pigiama e la tuta. E che devi sistemarti le sopracciglia.
  • I discorsi. Se certi discorsi sulle sue frequentazioni del momento – il tipo che visualizza i messaggi su WhatsApp ma non risponde – ti sembreranno lontani anni luce, sappi che quando avrai la testa che scoppia per i capricci o per le notti insonni ti faranno un gran bene. Sarà una ventata di leggerezza. E se continueranno a sembrarti superficiali pensa invece come potranno essere interessanti le telecronache dei risvegli di tuo figlio o l’andamento della sua peristalsi intestinale.
  • Quando ti racconta le sue sessioni sessuali tu un po’ la maledici, un po’ gli auguri di avere presto figli  (così la smette di fare così tanto sesso), un po’ pensi che esageri perché non è possibile avere una vita sessuale così intensa.  O forse non è possibile averla così scarsa. (Pensa a quanto ti sei rimbambita per aver rimosso certe gioie della vita).  Intanto realizzi che dovresti rispolverare la tua vita sessuale e il tuo cassetto della lingerie che ormai strabocca di reggiseni per l’allattamento, pancere e pigiamoni di flanella.

 

(voi sapete chi siete, vi voglio bene)