Molti genitori si chiedono quale sia il momento migliore per dire ai bambini che Babbo Natale non esiste, ma in realtà non c’è un’età in cui il segreto debba essere svelato.

In linea di massima, fino a 6 anni i bambini spiegano con la magia quello che non riescono a spiegare con la logica.

dire-ai-bambini-che-babbo-natale-non-esiste

A me lo dissero all’asilo, le  suore, a 5 anni. Dicendo che credere in Babbo Natale era peccato, perché per Natale bisognava festeggiare Dio. Quello che ho tratto da questo insegnamento è che i miei figli non andranno mai a scuola dalle suore.

La fase critica si presenta tra i 7 e i 9 anni. Il sospetto inizia a insinuarsi gradualmente, c’è anche un momento in cui realtà e magia convivono, ma ci vuole un po’ di tempo per maturare la scoperta e dirsi ad alta voce la verità.

Molti genitori, infatti, trascurano un particolare non così irrilevante: quando i bambini vogliono credere fortemente a qualcosa, fanno finta di non accorgersi della verità, un po’ come facciamo noi adulti, oppure se la conoscono si divertono a giocare con le loro credenze.

Ma come deve comportarsi un genitore che volesse comunque spiegare al proprio figlio che Babbo Natale non esiste, soprattutto per evitare che la verità venga svelata da altri, magari anche brutalmente?

Le strategie da adottare sono diverse. Se ci si rende conto che il bambino crede realmente a Babbo Natale si può iniziare a spiegare che per consegnare i regali a tutti i bambini del mondo, Babbo Natale si fa aiutare dai genitori, che spesso comprano i regali per suo conto.

Può anche darsi, però, che il bambino, pur sospettando la verità, voglia credere all’esistenza di Babbo Natale.

In questo caso basta comportarsi normalmente, e al momento dello scarto dei regali dire qualcosa del genere: “Babbo Natale mi ha detto che volevi questo giocattolo…”. In questo modo, faremo sapere che noi sappiamo che lui sa, ma che per gioco continuiamo a far finta di non sapere. Entrambi gli approcci, in ogni caso, portano a un atteggiamento accogliente e protettivo da parte dei genitori.

Approfondimenti: Quando i bambini scoprono che babbo natale non esiste