L’invidia, è una brutta bestia. Ma perché si prova invidia? Il motivo è quasi scontato.

Il genere umano è imperfetto e insicuro. Si paragona agli altri e spesso la felicità altrui brucia.

perche-si-prova-invidia

L’invidia è molto più forte e negativa della gelosia. E’ un sentimento che si avvicina all’odio e  fa male sia a chi lo prova sia a chi lo riceve.

Sebbene sia socialmente inaccettabile e molti non riescano ad ammettere di provare quest’emozione tanto sgradevole, neanche con se stessi. Conosco tante persone che agiscono e parlano mosse da invidia e appena questo gli viene fatto notare ti rispondono: “Assolutamente, se c’è un sentimento che non ho mai provato è proprio l’invidia”

Cazzate. Tutti siamo stati invidiosi. Poi c’è chi saggiamente riesce ad andare oltre e utilizzare quell’energia per migliorare se stesso e chi invece ne rimane intrappolato. Vivendo di paragoni, dove le sue uniche vittorie sono le sconfitte degli altri. E parlare male è l’unico modo per infondersi sicurezza.

Perché si prova invidia:

L’invidia nasce dal confronto. Vivendo in mezzo ad altra gente è normale confrontarsi, ma l’invidioso esiste solo in confronto a qualcun altro. In questo confronto però l’invidioso avverte sempre un senso di mancanza. Sente che gli manca qualcosa di fondamentale importanza per essere realizzato, qualcosa che però gli altri hanno e non sempre per merito loro. Non è un caso, del resto, che agli occhi dell’invidioso le altre persone siano sempre più fortunate e felici.

L’invidioso dovrebbe fare un lavoro su se stesso. Per superare l’odio e il risentimento – che spesso accompagnano l’invidia, e trasformarli in ammirazione ed emulazione. In questo caso, infatti, l’invidia diventa un modo per canalizzare le energie con lo scopo di ottenere un bene o il riconoscimento che è stato dato agli altri. La persona invidiata, quindi, può diventare un modello per raggiungere un traguardo.

Per le persone invidiose, che non riescono a fare questo salto evolutive, c’è solo un rimedio. Allontanarle. Perché l’invidia è molto subdola e può fare molto male. E l’insicurezza che provano gli invidiosi è come un chewing-gum che ti si appiccica nei capelli e non va più via.

State alla larga.