Qui a Ibiza ci sono tantissime madri single. E per madri single intendo madri che vivono qui sole con i propri figli, dove i padri sono in un’altra isola o in un altro continente, e i loro genitori e parenti pure.

6131e1a931c02f5d367eefc0953091ce

Ecco, tra avere un compagno che c’è poco – per lavoro, perché viaggia – e non avere proprio nessuno c’è una bella differenza.

Spesso queste mamme si fanno anche totalmente carico dei loro figli perché i papà sono assenti non solo logisticamente ma anche economicamente. Oppure sganciano in ritardo, quindi non si può fare troppo affidamento sul loro mantenimento.

Molte madri vengono a Ibiza perché la qualità della vita è buona e il lavoro si trova facilmente, ma essere completamente sola con un figlio è dura. Credo ovunque.

Qui i figli sono un po’ di tutti. Nel senso che ci si aiuta. Per carità non è il paese dei balocchi, ma ho trovato meno individualismo che altrove forse per l’alta concentrazione di expat. Tra espatriati si tende a fare gruppo e ad aiutarsi. (credo!)

E dalle mamme single ho imparato che:

Bisogna chiedere aiuto

C’è una bella differenza nel voler fare tutto da sola e il doverlo fare. E’ impossibile. Perché spesso gli orari di scuole e lavoro non combaciano. Quindi sei costretta a chiedere aiuto e delegare. A volte sembra che queste madri vogliano piazzare i bambini appena possono. A volte è così, ma è anche una necessità.

Non bisognerebbe mai giudicare, soprattutto chi non ha scelta.

Il ruolo del padre:

Spesso i padri non riescono a trovare un ruolo continuativo nella distanza. Non necessariamente per mancanza d’amore ma per una loro incapacità: a volte la separazione è avvenuta subito dopo la nascita e non hanno mai imparato a fare i padri, altre volte è proprio un loro limite.

Se i genitori vivono nella stessa città è più facile mantenere una continuità genitoriale. Quando ci sono aerei da prendere diventa tutto più complicato.

Spesso sono le madri a lavorare per mantenere il rapporto con il padre, seppur discontinuo. Lo fanno per i figli, perché un domani, se a loro dovesse accadere qualcosa, sperano che questi padri sappiano un minimo che cosa fare.

Credo che poter scegliere – di lavorare o stare a casa, perché alla fine ogni scelta ha i suoi vantaggi e svantaggi – e avere vicino qualcuno su cui poter contare sia la più grande ricchezza per una mamma.

 

credits pic: upsocl.com