Il parto è un evento unico nella vita di una donna e secondo la mia esperienza è molto importante scegliere l’ospedale dove partorire.

Sarebbe bello se ogni donna fosse protagonista del proprio parto.
Sapere ciò che si vuole è fondamentale: se si vuole un parto naturale ed essere libera di muoversi durante il travaglio è importante sapere i protocolli e se l’ospedale realmente lo permette.

ospedale-dove-partorire

Il mio consiglio è quello di informarsi e chiedere a più esperti se una risposta non ci soddisfa.

Quando si va a partorire bisogna anche essere pronte a tutto: non sempre il parto va come avremmo voluto e se così fosse non è colpa nostra.


– Scegliere l’ospedale dove partorire:

Se alcuni ospedali sono ottimi per le gravidanze a rischio, potrebbero non esserlo per le gravidanze fisiologiche: spesso gli stessi sono in overbooking e per “fare prima”, visto il sovraffollamento, tendono a medicalizzare anche quei parti che non ne avrebbero bisogno (vedi manovre, episiotomie, ossitocina).

Esistono ospedali più attenti a rispettare la fisiologia e i tempi del parto, intervenendo il meno possibile.
Se non ci sono problemi perché non scegliere quelli?


– Avere un’ostetrica di fiducia:

Il ginecologo va benissimo, ma l’ostetrica può essere preziosissima per il vostro perineo, pavimento pelvico e per tutti quegli accorgimenti di preparazione al parto: dal massaggio per elasticizzare i tessuti, agli esercizi di Kegel, ai rimedi omeopatici.
Voi probabilmente avrete tempo e voglia di fare un terzo di ciò che vi è stato suggerito, ma sicuramente è già qualcosa.
E se la vostra sarà una gravidanza fisiologica, al momento del parto, vedrete solo ostetriche.

– La vostra testa:

Credo che il parto oltre ad essere un evento fisico abbia anche una potenza psicologica sottovalutata.
E’ un momento di rottura, tra il prima – che non tornerà più – al dopo: una nuova vita, non solo del nuovo arrivato, ma una nuova vita per tutta la famiglia.
Paure, racconti (spesso tramandati di generazione in generazioni), idee riguardo la maternità potrebbero trasformare anche la più fisiologica delle nascite in un evento difficile e negativo.

Io ho partorito all’ospedale di Rimini e auguro a tutte di avere un bellissimo parto come quello che ho avuto io.