Preparare un bambino all'arrivo del fratellino - cose da dire, ma soprattutto da non dire:

22 giugno 2014

Spesso mi chiedo quale sia il modo migliore per preparare un bambino di due anni e mezzo all'arrivo di un fratellino. 
Forse non c'è e forse non sono preparata bene nemmeno io: sono figlia unica, questa gravidanza è davvero volata e ogni bambino e famiglia sono diverse, quindi impossibile trovare un metodo universale.
Insomma, un nuovo arrivo, in famiglia, è sempre un emozionante appuntamento al buio, per tutti.


Da parte di Thiago mi aspetto un po' di gelosia, qualche tragedia greca e anche un po' di aggressività, nei confronti di tutti.
Non credo che questi passaggi si possano evitare, è legittimo che lui provi gelosia ed è mio compito contenerlo, aiutarlo e sopportare.



Noi non abbiamo fatto un granché, anzi, gli abbiamo creato un bel po' di confusione tra il trasloco, i continui spostamenti, il papà che ultimamente vede solo su facetime e lo spannolinamento.
Sarebbe più semplice se la vita scorresse sempre secondo i manuali di psicopedagogia: purtroppo - o per fortuna - la vita a volte è un casino (la nostra spesso), si fa quel che si può e la cosa più incredibile è che i bambini crescono bene ugualmente.

Ovviamente del fratellino in arrivo gliene ho parlato, ma mai insistentemente. 
Ho cercato di incuriosirlo, a volte ottenendo l'effetto desiderato, a volte no.

-gli ho comprato qualche libro, con tante figure, dove vengono raccontate storie di fratelli, sorelle ed emozioni: gli sono piaciuti moltissimo.

- gli ho spiegato che tra un po' uscirà dalla mia pancia un bambino piccolo piccolo che piangerà sempre e che non saprà fare nulla e se lui vorrà potrà aiutarmi ad insegnargli tante cose.
Non gli ho assolutamente detto che giocheranno insieme, e mi arrabbio quando qualcuno glielo dice: all'inizio non giocheranno insieme (almeno come lui si aspetta) perché creargli illusioni e delusioni?

- quando Thiago mi fa delle domande sul fratellino gli rispondo, con la massima sincerità. Non insisto a parlarne quando lui non ne ha voglia.

Credo che le cose da fare o dire non siano molte.
Piuttosto ci sono cose da non dire a un bambino che sta aspettando un fratellino, secondo me.
E giuro che dalle persone intorno ne ho sentite parecchie di queste frasi, sempre prontamente censurate.

Cose da non dire:

- Adesso che arriva il fratellino diventi grande e quindi devi ....
A parte che queste imposizioni dall'alto mettono una certa ansia a me, figuriamoci ad un bambino di due anni e mezzo.
In più messa giù così, il fratellino e la crescita, sembrano una vera e propria usurpazione al trono dei privilegi.

- Non posso prenderti in braccio perché ho il tuo fratellino nella pancia:
Piuttosto meglio dire che è per il mal di schiena o perché sono stanca (effettivamente non è una gran bugia).
Se tira dei calci o colpi nella pancia allora glielo dico che può far male alla mamma e al fratellino e gli chiedo cosa c'è che non va. 

- Devi volergli bene:
I sentimenti non si impongono. Si accolgono e a un bambino che forse per la prima volta prova gelosia e paura, si spiegano: se lui sarà geloso non bisogno dire non devi essere geloso,   piuttosto dire che è normale che ti senti così - triste, arrabbiato e geloso.  
E soprattutto le relazioni - amorose, genitoriali, amicali - sono sempre ambivalenti: perché non può esserlo anche quella tra due fratelli? Ci si può volere bene, essere gelosi e ogni tanto pensare che sì, per certi aspetti si stava meglio da figli unici.

- Giocherete insieme:
Non è vero, all'inizio il fratellino non potrà giocare con lui. I bambini capiscono e si ricordano tutto, perché creargli un'aspettativa che lo deluderà sicuramente?

Per il resto tanta pazienza e poi vi racconterò.

13 commenti:

  1. Mi armo di libretti, ne avrò bisogno...grazie per il post!molto bello..
    Pure io odio tutte quelle frasi e dannazione sono le più ripetute da tutti!! Comunque bello "uscirà dalla mia pancia un bambino piccolo piccolo che piangerà sempre" viva la sincerità!!lo ripeto sempre anche a me per ricordarmelo.
    Gery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io li avevo sottovalutati in realtà gli sono piaciuti molto! :)

      Elimina
  2. Posso chiederti perchè gli mentiresti trovando un altro motivo per la non possibilità di tenerlo in braccio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro continuo a prenderlo in braccio nonostante mi sia stato sconsigliato!
      Perché prenderlo in braccio è una cosa che a lui piace tanto quindi dirgli che lo faccio meno per il fratellino mi sembra di dirgli "adesso che arriva il tuo fratellino a te viene tolto qualcosa". Poi non è una gran bugia quella del mal di schiena perché alla fine al fratellino non succede niente, è a me che poi viene mal di schiena....

      Elimina
    2. Secondo me perche' tanto non puo' capirlo. Il piccolino non lo vede, non capirebbe in che modo "gli fa male".

      Elimina
  3. Qui di fratellini neanche l'ombra, ma mi hai ricordato che ieri al parco una bimba di circa 6 anni si è "sfogata": non lo dire al mio papà perchè lui mi dice sempre di non dirlo, ma uff....
    Parlava del suo fratellino di un mese, che piange sempre. Avrei voluto dirle che è vero, adesso piange e neanche è capace a guardarti, ma piano piano ti sorriderà, poi ti farà arrabbiare perchè sbaverà sui tuoi giochi e poi giocherete anche insieme. Ma soprattutto tu diventerai il suo faro, e tutto quello che farai per lui sarà legge e ti farà sentire amato e importante. (anche se ti romperà i giochi). Anche io sono figlia unica, però vedo mio figlio e suo fratello (figlio di mio marito) quanto si amano. Nel loro caso i 10 anni di differenza hanno ridotto le gelosia al minimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello quando due fratelli si amano!

      Elimina
  4. Complimenti bel post. Che carini i libri nella prima foto...Ci faresti un post sui liobri preferiti del tuo bimbo? Grazie Ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie mille per il post, molto utile!il mio piccolo di 4 anni e' affettuoso con la piccola 2 mesi, ma nonostante tutti i nostri sforzi noto anche una certa aggressivita' nei suoi confronti, ma soprattutto nei miei!Spesso io reagisco con rabbia e ovviamente la situazione non migliora...devo fare piu' attenzione!

    RispondiElimina
  6. Anche io sono in crisi perchè la razione di cesare alla nascita di Boh è ancora per me un mistero e mi terrorizza. In più è troppo piccolo per cercare di fargli capire cosa sta succedendo anche se non so perchè ma credo che a modo suo, lui abbia intuito il cambiamento che ci sarà prossimamente (ma magari è solo la mia follia XD)

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...